Vicenza, una provincia tutta da gustare

Le telecamere di Saporie.com accompagnano gli spettatori alla scoperta di Asiago, in provincia di Vicenza, un luogo di incantevole bellezza, caratterizzato da un’antica e variegata tradizione culinaria.

Il nome di Asiago è legato indissolubilmente a quello del pregiato e omonimo formaggio, prodotto sull’Altopiano da tempo immemorabile, di cui esistono due differenti qualità: l’Asiago d’allevo, chiamato anche “dolce” per il suo sapore di latte fresco e l’Asiago pressato, un formaggio invece a pasta dura e dal sapore deciso. Ma l’Asiago Dop è solo uno dei tanti prodotti d’eccellenza della gastronomia locale.

Tra i prodotti tipici di questo splendido territorio infatti è impossibile non menzionare il broccolo fiolaro, lo speck di Asiago e le patate di Rotzo, ingredienti di grande pregio alla base di tante gustose ricette vicentine. La località di Asiago deve inoltre la sua fama alla Festa delle erbe di montagna, un prestigioso evento organizzato da Slow Food, che annovera tra i suoi partecipanti Carlo Petrini, giornalista e scrittore italiano, nonché fondatore del movimento di Slow Food e il celebre regista Ermanno Olmi.

Massimo Spallino, famoso chef della Uir (Unione Italiana Ristoratori) ci accompagna in questo meraviglioso itinerario enogastronomico e ci propone un piatto gustoso e saporito, che valorizza l’elevata qualità dei prodotti tipici di Vicenza. La fonduta di Asiago Dop, ingrediente principe di questa ricetta, è accompagnato da una delicata tempura di broccolo di friolaro, dal gustoso speck di Asiago e infine da saporiti gnocchetti, realizzati con le patate di Rotzo. Un grande omaggio alla ricca e genuina gastronomica locale, caratterizzata da sapori semplici e autentici.

Fabrizio Nonis consiglia di accompagnare questo piatto a un calice di Tai Rosso, un vino versatile e delicato, realizzato con uve tocai coltivate sul territorio dei Colli Iberici da oltre centocinquant'anni.

di Alessandra Cioccarelli

Sigla.com - Internet Partner