In tre lastre di dolomia, il Trentino si racconta a Expo

21/04/2015

Lo scenario delle Pale di San Martino

Lo scenario delle Pale di San Martino

Lo scenario delle Pale di San Martino

Tre lastre di dolomia alte più di sette metri danno vita a piazzetta Trentino, circa 80 metri quadrati lungo il cardo (a pochi passi dal Padiglione Italia), lo spazio che la Regione occuperà a Expo 2015. Qui, per 13 settimane, attraverso la tecnologia, i visitatori in transito riceveranno direttamente sui loro smartphone informazioni sulle bellezze del Trentino.

Dal 10 al 16 luglio, il Trentino diventa protagonista del Padiglione Italia con Convivio, un luogo dove il visitatore potrà compiere un viaggio sensoriale e sperimentale attraverso la scoperta del territorio, dei luoghi turistici, delle bellezze architettoniche e naturali e delle eccellenze enogastronomiche. Il visitatore verrà coccolato: nello spazio chiamato “il racconto”, potrà rilassarsi e guardare le suggestive immagini di un video disegnato e animato, poi spostarsi nel piccolo bosco fatto di tronchi tagliati e profumato al cirmolo e infine accomodarsi ai tavoli proiettabili dell’area di approfondimento per vivere e gustare un Trentino virtuale.

Il Consorzio Vini del Trentino e l’Istituto Trento Doc, coordinano la presenza dei vini trentini all’interno del Padiglione Vino raccontando la tradizione dell’allevamento della vite a pergola e le virtù delle bollicine di montagna.

Tra le bellezze della regione il Trentino punterà soprattutto sulle Dolomiti con il recente riconoscimento a Patrimonio Mondiale dell’Umanità, i microclimi trentini che vanno dal lago, all’alpeggio, passando per l’ulivo, la valorizzazione di alcuni prodotti di Origine protetta come la mela della val di Non, la susina di Dro, il formaggio Trentigrana, il Puzzone di Moena, l’olio extravergine del Garda, la trota e il salmerino.

L’alimentazione sostenibile sarà anche il filo conduttore di molte iniziative in Trentino che avranno come denominatori comuni la storia geologica e il paesaggio dolomitico da scoprire attraverso quattro itinerari, la conoscenza della flora e della fauna alpina dei parchi naturali, l’agricoltura di montagna rappresentata dalle malghe, i meleti e i castelli del Trentino come memoria storica, un itinerario attraverso i 41 produttori di Trentodoc e un altro che racconta l’anima mediterranea della regione attraverso i suoi uliveti. Per informazioni www.expo2015.tn.it

di Elena Caccia

Sigla.com - Internet Partner