Visite guidate in cantina: 1701 Franciacorta apre le porte agli appassionati

18/09/2014

Silvia e Federico Stefini

Silvia e Federico Stefini

Silvia e Federico Stefini

Come si produce un vino biologico? Che cos’è l’agricoltura biodinamica? Qual è il segreto di un vino riconosciuto come Miglior Metodo Classico d’Italia?

Queste e altre curiosità saranno soddisfatte da Federico e Silvia Stefini, i fratelli a capo di 1701 Franciacorta che sabato 20 e domenica 21 settembre, nel corso del Festival Franciacorta in Cantina, apriranno agli appassionati le porte della loro azienda vinicola. Un approccio al vino innovativo quello di 1701 Franciacorta, al tempo stesso rispettoso della tradizione e immune da qualunque tipo di forzatura o intervento chimico. Una filosofia che è valsa al prodotto di punta dell’azienda, il Franciacorta Vintage Docg millesimato 2009, il riconoscimento di Miglior Metodo Classico d’Italia da parte della Guida dei migliori vini d’Italia di Luca Maroni.

L’etichetta, creata dai fratelli Stefini qualche anno fa con il rilevamento di 11 ettari di una delle più antiche proprietà vitivinicole della Franciacorta, produce il Franciacorta Vintage Docg in bottiglie numerate, a tiratura limitata. Non mancano le classiche produzioni franciacortine, Brut, Satèn e Rosé, e c’è spazio anche per le sperimentazioni, come il 1701 Cuvée Première: uve di Franciacorta da vigneti biologici e biodinamici, lavorate con metodo charmat (detto anche metodo Martinotti), per dare vita alle prime bollicine POP della Franciacorta.

Sabato e domenica le visite guidate partiranno ogni due ore circa, iniziando alle 11 di mattina, e si concluderanno con la degustazione all’aperto di un calice di Franciacorta, a scelta tra Brut, Satèn e Rosé, accompagnato dai prodotti del territorio e da uno speciale dj set. Il tutto al costo di 6 € a persona.

Sigla.com - Internet Partner