Ricette Preferite Profilo Cambia la password Cambia l'Email Esci
  • 10 minuti
  • 50 minuti
  • 4 pers.
  • Bassa
  • Basso
  • Molise

I torcinelli sono una specialità alimentare tipica della tradizione del sud Italia servita solitamente come secondo piatto. Gli gnummareddi (altro nome dei torcinelli) sono involtini a base di interiora di agnello o capretto, inseriti all'interno del budello e poi cotti in vari modi. Quando si parla di torcinelli, si pensa subito al pranzo di Pasqua o alla Pasquetta.

I torcinelli sono infatti solitamente preparati in concomitanza della Pasqua, periodo in cui agnello e capretto spopolano sulle tavole italiane. Torcinelli riporta la mente alla cucina tradizionale pugliese. Sono infatti uno dei piatti tipici più amati nel foggiano, ma anche nella tradizione lucana, molisana e abruzzese, i torcinelli rappresentano un must. 

Come sono fatti i torcinelli?

Fare i torcinelli è un lavoro noioso che richiede molta pazienza soprattutto per la pulizia dell'intestino, che va lavato, sciacquato e tenuto in acqua e sale per oltre ventiquattro ore. La preparazione è una tipica ricetta di recupero, un piatto che rispecchia perfettamente l'abilità della popolazione rurale. Dagli avanzi della macellazione dell'agnello, hanno ricavato un piatto saporito e succulento. La preparazione tipica vuole che gli gnummareddi siano cotti alla brace o su fuoco diretto, l'alternativa è la cottura in forno alla massima potenza.

Come gustarli

I torcinelli sono una preparazione vesatile ed economica, che ha un solo e unico neo: lunghi tempi di cottura perchè devono asciugarsi completamente per essere apprezzati.

Ecco qualche idea per servirli.

  • Sale e limone: è lo street food per eccellenza da mangiare con le mani
  • Al forno con patate e cipolle al cartoccio: un grande classico
  • Gnummareddi e cipolle in agrodolce: il gusto forte del fegato di agnello è smorzato dall'agrodolce, un gusto perfetto
  • Gnummareddi al pomodoro e ci condisci un piatto di pasta

 

Torcinelli con erbe e salsa di peperone crusco
Ingredienti
  • 4 Torcinelli molisani
  • 300 g di peperoni cruschi
  • 250 g di punte di puntarelle
  • 80 g di foglie di ravanello
  • 10 ml di Aceto di vino rosso
  • Olio extra vergine di oliva
  • Olio all’alloro
  • Sale
Procedimento
torcinelli ricetta

Cuocere i torcinelli appena spennellati con olio extravergine in forno a 220° per 40 minuti 

ricetta torcinelli

Nel frattempo private i peperoni cruschi del picciolo e dei semi e metteteli a mollo in acqua calda per 10/15 minuti e mondare le puntarelle per ricavare le punte

 

<p>Scolare i peperoni dall’acqua, inserirli in un bicchiere di un frullatore, aggiungere un paio di cucchiai di acqua calda ed emulsionare con olio extra vergine di oliva fino ad ottenere un composto liscio. Poi aggiungere l’aceto, regolare di sale e passare il composto al setaccio e tenere da parte.&nbsp;</p>

Scolare i peperoni dall’acqua, inserirli in un bicchiere di un frullatore, aggiungere un paio di cucchiai di acqua calda ed emulsionare con olio extra vergine di oliva fino ad ottenere un composto liscio. Poi aggiungere l’aceto, regolare di sale e passare il composto al setaccio e tenere da parte. 

ricetta per fare i torcinelli

Impiattare i torcinelli con sopra le puntarelle scolate e accanto la salsa di peperone crusco

Scopri le ultime ricette