Ricette Preferite Profilo Cambia la password Cambia l'Email Esci
  • 10
  • 20
  • 4 pers.
  • Bassa
  • Basso
Che Capodanno sarebbe senza lenticchie? Senza farne uscire un piatto fumante dalla cucina allo scoccare della mezzanotte per condividerlo con amici e parenti. Le lenticchie sono il legume più antico coltivato dall'uomo, dalle testimonianze storiche che sono state raccolte si pensa che fossero già coltivate nel 7000 a.C. in Asia. Erano un ingrediente presente anche nella cucina di greci e romani, apprezzate anche per le loro proprietà terapeutiche essendo ricche di proteine, vitamine, fibre e fosforo

Mangiarle durante l'ultima cena dell'anno è considerato di buon auspicio, un augurio di fortuna e prosperità. Questa tradizione ha avuto inizio al tempo dei romani, quando si regalava una borsa di cuoio piena di lenticchie con l'augurio che si trasformassero in monete. Ma visto che la civiltà si è evoluta, noi ora le lenticchie preferiamo portarle in tavola e condividerle invece che lasciarle in un borsello. Come vogliamo preparare le lenticchie quest'anno? Ma con la nostra ricetta speciale che siamo certi sarà un successo strepitoso sulla vostra tavola.

COME SI PREPARA?
ingredienti
  • senza frutta secca
  • senza latte
  • senza uova
  • senza crostacei
Ingredienti:
  • 200 g di lenticchie
  • 60 g d'olio extra vergine d'oliva
  • tre carote
  • 1 patata
  • crostini di pane
  • sale
preparazione
Procedimento:
  1. Mettere ad ammorbidire le lenticchie in abbondante acqua appena tiepida e lasciarle a bagno per una notte intera. Poi eliminare quelle che saranno venute a galla, scolare le altre e versarle in una casseruola.
  2. Nel frattempo lessare le carote e la patata. Unire l'olio d'oliva alla casseruola con le lenticchie, aggiungere due litri d'acqua e cuocere a fuoco moderato. Tagliare le carote e la patata e aggiungerle alle lenticchie.
  3. Quando il tutto sarà cotto, salare e servire la zuppa con crostini di pane tostati in forno o fritti nell'olio.
SCUOLA DI CUCINA

Impara passo dopo passo con i corsi tenuti dagli chef Saporie

PUNTI D'INTERESSE

Piccoli suggerimenti su dove assaporare l'arte

SCOPRIRE CON SAPORIE