Ricette Preferite Profilo Cambia la password Cambia l'Email Esci
  • 20 minuti
  • 10 minuti
  • 1 pers.
  • Media
  • Alto

Avevate mai considerato l'idea di abbinare il Provolone Valpadana Dop con il pesce? Scommetto che la risposta è no, ci hanno abituato a rabbrividere davanti all'associazione pesce e formaggio, ma noi con il Provolone Valpadana Dop abbiamo voluto osare e ci siamo riusciti. Il merito dell'abbinamento pesce e formaggio lo dobbiamo alla creatività e all'esperienza dello chef Stefano De Gregorio che ha preparato questo filetto di merluzzo panato accompagnato da una crema di Provolone Valpadana Dop. La dolcezza del Provolone Valpadana Dop accompagna e completa in modo perfetto la croccante panatura del merluzzo, mentre il sapore naturalmente salato del pesce riesce ad armonizzare perfettamente tutti gli aromi del piatto. 

Se ti piace il sapore del Provolone Valpadana Dop prova anche:
Spaghettoni con Provolone Valpadana Dop e zucchine croccanti
Tortine salate con Provolone Valpadana Dop piccante, asparagi, pancetta e spinaci
Ravioli di pere e Provolone Valpadana Dop e timo 

Come nasce il Provolone Valpadana Dop

Nel corso del tempo le caratteristiche geografiche, le produzione agricola e la storia degli uomini che hanno lavorato e vissuto sul territorio hanno contribuito a creare le condizioni per produrre un formaggio tradizionale unico: il Provolone Valpadana Dop. Nella zona compresa tra i fiumi Lambro e Adda furono i monaci cistercensi a bonificare il terreno e a canalizzare le acque sorgive per sviluppare l’allevamento di bovini da latte che poi si è diffuso anche nel basso milanese e nella Val Padana cominciando questa avventura. Ma dove nasce il Provolone Valpadana Dop? Nasce proprio nella Val Padana verso la seconda metà del XIX secolo. Un incontro tra la professionalità del territorio in materia di formaggi e la cultura delle paste filate del meridione. Questo è stato possibile in seguito all’unificazione d’Italia e all’insediamento di imprenditori provenienti dal meridione che hanno trasferito al nord le loro attività produttive. La Val Padana offriva latte e infrastrutture necessarie per realizzare prodotti di qualità. Questo connubio si è tradotto in un prodotto unico come Il Provolone Valpadana Dop.

Perchè si chiama Provolone Valpadana?

Il nome Provolone appare per la prima volta nel 1871, nel “Vocabolario di agricoltura di Canevazzi-Mancini”, e per Provolone si intende una provola di grandi dimensioni. Un formaggio completamente nuovo e originale, che si distingue dalle altre paste filate perché appunto di grandi dimensioni e quindi capace di stagionare a lungo senza asciugarsi troppo. La denominazione di origine “Valpadana” invece, si affianca alla parola Provolone soltanto nel 1993, a coronare una tradizione secolare che ha dato a questo formaggio delle caratteristiche uniche, conosciute e apprezzate da tutti. Dal 2002 il Consorzio Tutela Provolone Valpadana difende e tutela il prodotto da imitazioni, frodi e contraffazioni. Il marchio che lo contraddistingue è la coccarda verde, attaccata alla corda che sostiene la forma. 

COME SI PREPARA?
ingredienti
  • 200 g di Provolone Valpadana Dop dolce
  • 280 g di filetti di merluzzo
  • 1 uovo
  • 1 scalogno
  • 1 l di brodo vegetale
  • pane panko q.b.
  • polvere di cipolla q.b.
  • olio di semi di girasole q.b.
  • olio extra vergine d'oliva q.b.
  • sale q.b.
preparazione
  1. Affettate uno scalogno e una patata molto finemente e lasciateli appassire in padella con poco olio, aggiungendo anche mezzo mestolo di brodo vegetale.
  2. Frullate tutto il contenuto della padella insieme al Provolone Valpadana Dop dolce che avete grattugiato in precedenza, in modo da ottenere una crema omogenea.
  3. Quando la crema sarà pronta aggiustatela con olio extra vergine d'oliva e sale.
  4. Prendete i filetti di merluzzo e tamponateli con della carta assorbente, poi passateli nell'uovo e panateli nel pane panko, un particolare pane grattugiato giapponese che regala una croccantezza extra.
  5. Friggete i filetti di merluzzo panati nell'olio di semi di girasole ben caldo. 
  6. Scolate i filetti fritti su carta assorbente e serviteli con la crema di Provolone Valpadana Dop e della polvere di cipolla. 
<p>Preparare gli ingredienti per la crema e frullare il tutto in un bicchiere da mixer</p>

Preparare gli ingredienti per la crema e frullare il tutto in un bicchiere da mixer

<p>Frullare tutto con dell'olio a filo</p>

Frullare tutto con dell'olio a filo

<p>Friggere il filetto di merluzzo panato</p>

Friggere il filetto di merluzzo panato

SCUOLA DI CUCINA

Impara passo dopo passo con i corsi tenuti dagli chef Saporie

SCOPRIRE CON SAPORIE