Ricette Preferite Profilo Cambia la password Cambia l'Email Esci

Come riconoscere il pesce fresco

Tutti i consigli su come riconoscere il pesce fresco: molluschi, bivalvi, tranci di pesce e pesci interi.

Sarà fresco questo pesce? È la domanda che vi sarete fatti decine di volte di fronte al banco della pescheria. Mangiare pesce fresco vuol dire assaporane al meglio il gusto e inoltre significa mangiare un prodotto nutrizionalmente più sano e sicuro. Per questo, ma anche per far valere i diritti del consumatore, abbiamo creato questa pratica guida su come riconoscere il pesce fresco, quello vero. Nel dettaglio vi spiegheremo come riconoscere la freschezza del pesce intero e a tranci spiegandovi anche le differenze tra un prodotto decongelato e uno appena pescato. 

Potrebbe interessarti anche: Come pulire i calamari e riconoscerne la freschezza

Prodotto fresco VS Pesce decongelato

Partiamo da un presupposto: un prodotto decongelato ha gli stassi valori nutrizionali del pesce fresco ma certamente non ha lo stesso sapore e nemmeno la stessa consistenza di un pesce appena pescato. Il pesce decongelato si riconosce per diversi fattori tra cui che è sempre eviscerato e pulito per allungarne i tempi di conservazione. Il polpo fresco del Mediterraneo ha colore marrone-grigio, invece il polpo surgelato e decongelato ha un colore molto pallido, è senza le viscere, occhi e bocca e probabilmente la provenienza sarà estera.

Come riconoscere il pesce fresco a tranci

Il pesce a tranci ha meno fattori per cui si riconosce. Consistenza, odore e colore sono gli unici tre che devono rispettivamente essere: soda, odore di mare e il colore deve essere acceso, vivo e lucente. Un filetto di tonno fresco lo si riconosce subito: sodo, compatto e con un colore rosso sangue molto invitante. E così via per tutti i tipi di prodotti ittici: il colore vivo e la consistenza soda parlano molto chiaro.

Il pesce fresco, invece, si riconosce per le sue varie parti del corpo: branchie, occhi, squame, pelle, membrana addominale, carne e colonna vertebrale cambiano consistenza, colore e odore a seconda del caso. 

Nello specifico, nel pesce fresco

  1. Il colore della pelle appare lucente, con una secrezione acquosa e trasparente
  2. Gli occhi appaiono bombati e lucenti con pupilla brillante e cornea trasparente
  3. Le branchie hanno un colore vivo e profumano di mare e alghe con nessuna secrezione
  4. Le squame sono ben aderenti al corpo e quando si staccano appaiono quasi taglienti
  5. La carne è soda è compatta al tatto 
  6. La colonna vertebrale è rigida risultando duttile e per niente malleabile
  7. La membrana addominale, o peritoneo, aderisce perfettamente alla pelle del pesce

Nel pesce non fresco

  1. Il colore della pelle appare opaco e disomogeneo, con una secrezione mucosa dlla tonalità grigio-gialla
  2. Gli occhi appaiono incavati con pupilla opaca e cornea mucosa
  3. Le branchie hanno un colore opaco, tendente al giallo opaco e odorano di acre
  4. Le squame si staccano al primo contatto 
  5. La carne è molle e floscia 
  6. La colonna vertebrale è flessibile e malleabile
  7. La membrana addominale è staccata completamente dalla pelle del pesce