Broccolo fiolaro

Broccolo fiolaro-Descrizione--9

Il broccolo fiolaro di Creazzo è un prodotto tipico del Veneto, coltivato sulle colline che sorgono intorno a Creazzo. La coltivazione di questa varietà di broccolo risale sino agli antichi romani. Sono state ritrovate testimonianze di Catone il vecchio, che ne parla riconoscendone le proprietà medicamentose, caratteristica da noi riscoperta da relativamente poco tempo.

Il nome Fiolaro deriva dalla presenza, lungo il fusto, di germogli che vengono chiamati figli, in dialetto fioi. Il broccolo fiolaro si raccoglie da novembre a febbraio.
La tradizione racconta che i broccoli fiolari più saporiti sono quelli che hanno subito le gelate. La scienza spiega il motivo: la pianta, che è un sempreverde, si difende dal gelo limitando i suoi processi biologici e quindi trattenendo più acqua nei tessuti. Così, nelle foglie del broccolo aumenta la concentrazione di sali e zuccheri, cosa che esalta il sapore del broccolo.
Dalla scienza sono state anche le riconosciute proprietà anticangerogene e antimutagene di questo ortaggio.

Il broccolo fiolaro, insieme al broccoletto di Custoza e gli asparagi bianchi di Bassano del Grappa, è uno dei prodotti più tradizionali del Vicentino, considerato in passato come el magnar dei poareti sta vivendo una bella riscoperta che lo vede inserirsi tra quelle prelibatezze alimentari che risultano anche molto salutari.

Sigla.com - Internet Partner