Mais sponcio

Il mais sponcio è una varietà di granoturco coltivato prevalentemente nella Val Belluna, a ridosso del Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi, in particolare nei comuni di Cesiomaggiore, Feltre e Santa Giustina. Il mais sponcio è una pianta alta e vogorosa, ma a maturazione medio-precoce, caratterizzata da spighe affusolate con semi dall'inconfondibile forma a punta (rostro), da cui il nome dialettale sponcio, cioè che punge.

La consistenza vitrea e il colore giallo-arancio intenso delle cariossidi, unitamente alla tradizionale macinatura semi-integrale a pietra, ne fanno una varietà ottima per ottenere la classica polenta di montagna, gialla, densa, soda e con le caratteristiche pagliuzze marroni.

Il mais sponcio e la sua farina per polenta è inserito nell'Elenco Nazionale dei Prodotti Agroalimentari Tradizionali, è compreso dalla Regione Veneto tra le varietà a rischio di erosione genetica e meritevole di valorizzazione, inserito tra i prodotti "Carta Qualità" del Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi e tra i "Sapori" della "Strada dei Formaggi e Sapori delle Dolomiti Bellunesi".

Provate la polenta di mais sponcio con l'agnello d'Alpago, come in questa video ricetta dello chef Massimo Spallino: agnello d'Alpago con polenta di mais Sponcio.

Sigla.com - Internet Partner