Rigatoni strascicati

Rigatoni strascicati
Condividi su facebook share twitter share pinterest share

Il Gastronauta Davide Paolini, con l'aiuto dello chef Salvatore Perrone, propone una ricetta tratta dal suo libro Le ricette della memoria: i rigatoni strascicati. Questo primo piatto semplicissimo nasce nel periodo romano di Paolini e deve il suo nome alla particolarità nella preparazione: l'ultimare la cottura dei rigatoni trascinandoli, operazione che permette a sugo e pasta di legarsi perfettamente. La ricetta è davvero facile e gustosissima! Da provare...

Dettagli ricetta

. Tempo di cottura: 20 min . Tempo di preparazione: 30 min . Dosi per: 4 persone . Difficoltà: Bassa . Calorie: Medio . Prezzo: Medio

Intolleranze

Senza frutta secca Senza frutta secca
Senza uova Senza uova
Senza crostacei Senza crostacei
  • 320 g di rigatoni
  • 1 costa di sedano
  • 1 carota
  • 1 cipolla
  • 1 peperone
  • 1 spcchio d’aglio
  • salvia
  • rosmarino
  • basilico
  • 250 g pomodori pelati
  • olio extravergine d’oliva
  • sale
  • pepe
  1. Per preparare i rigatoni strascicati tritare carota, sedano, cipolla e peperone e metterli in una casseruola con olio extravergine d'oliva; per insaporire aggiungere lo spicchio d’aglio.
  2. Una volta appassite la carota, il sedano, la cipolla e il peperone aggiungere i pomodori pelati, l’acqua, il sale grosso, una grattata di pepe, un rametto di rosmarino e la salvia.
  3. Mentre il sugo cuoce, far bollire e salare l’acqua e buttare poi i rigatoni.
  4. Eliminare l’aglio, il rosmarino e la salvia dal sugo e, con un frullatore a immersione, frullare grossolanamente.
  5. Scolare i rigatoni molto al dente, in modo da completarne la cottura nel sugo. Impiattare i rigatoni strasciati, aggiungendo qualche fogliolina di basilico e del pecorino romano, buon appetito!
Sigla.com - Internet Partner