Ricette Preferite Profilo Cambia la password Cambia l'Email Esci
  • 30
  • 25
  • 4 pers.
  • Bassa
  • Basso
Oggi in pentola bolle una pasta che è un simbolo di tutta una cucina regionale. La regione è la Campania e la pasta è di Gragnano, precisamente si tratta dei paccheri napoletani, che in dialetto significano schiaffo ed è per questo che, a Napoli, i paccheri vengono chiamati anche schiaffoni. 
Un tempo i paccheri erano considerati la pasta dei ceti meno abbienti: pochi pezzi bastavano a riempire il piatto e la bocca; adesso sono considerati una pasta molto pregiata, perché trafilata al bronzo e anche particolare, quasi un po' di nicchia per chi non abita nella zona, perché non è facile trovarla proprio dappertutto.
Belli spessi e consistenti, i paccheri si legano a tantissimi ingredienti: sono perfetti con il pesce, come nella ricetta dei paccheri con stoccafisso mantecato, o con il filetto di platessa o, ancora, il con il tonno fresco.

In questa ricetta li abbinerai ai carciofi, per una preparazione veramente semplice, con pochi ingredienti, ma - come diciamo sempre - tutti scelti con cura, ché la differenza, alla fine, è sempre quella. Semplicemente marinati con del succo di limone e poi cotti con un soffritto di aglio, non si appesantiscono e rimangono molto saporiti. Il loro gusto tendente al dolciastro rende il piatto di paccheri ai carciofi una pasta delicata e leggera, senza aggiunte di inutili grassi. 

COME SI PREPARA?
ingredienti
  • senza frutta secca
  • senza latte
  • senza uova
  • senza crostacei
Ingredienti per quattro persone:
  • 400 g di paccheri 
  • 4 carciofi freschi
  • 1 spicchio d'aglio
  • 2 cucchiai d'olio extravergine d'oliva
  • succo di limone
  • pepe bianco
  • sale
preparazione
Fasi di preparazione:
  1. Lavare i carciofi, togliere le foglie dure più esterne, fino a ottenere i cuori formati solo da foglie chiare e tenere, tagliare quindi le punte. Tagliare i cuori a metà, eliminare il fieno, ridurli a spicchietti e metterli in acqua acidulata con il limone.
  2. In un tegame scaldare leggermente un filo d'olio extravergine d'oliva e fare rosolare appena l’aglio schiacciato. Scolare quindi i carciofi, aggiungerli all’olio, aggiustare di sale e pepe e cuocere per circa 15 minuti.
  3. In abbondante acqua salata cuocere la pasta, scolarla e rimetterla in pentola. Aggiungere metà del condimento e fare saltare a fuoco vivo per pochi minuti.
  4. Impiattare e distribuire su ogni piatto il condimento rimasto. Servire caldo e, se gradito, aggiungere un pizzico di peperoncino piccante.
SCUOLA DI CUCINA

Impara passo dopo passo con i corsi tenuti dagli chef Saporie

PUNTI D'INTERESSE

Piccoli suggerimenti su dove assaporare l'arte

SCOPRIRE CON SAPORIE