Ricette Preferite Profilo Cambia la password Cambia l'Email Esci
  • 30
  • 20
  • 4 pers.
  • Bassa
  • Medio
Il Gastronauta Davide Paolini, con l'aiuto dello chef Salvatore Perrone, propone una ricetta tratta dal suo libro Le ricette della memoria: i rigatoni strascicati. Questo primo piatto semplicissimo nasce nel periodo romano di Paolini e deve il suo nome alla particolarità nella preparazione: l'ultimare la cottura dei rigatoni trascinandoli, operazione che permette a sugo e pasta di legarsi perfettamente. La ricetta è davvero facile e gustosissima. Da provare...
COME SI PREPARA?
ingredienti
  • senza frutta secca
  • senza uova
  • senza crostacei
  • 320 g di rigatoni
  • 1 costa di sedano
  • 1 carota
  • 1 cipolla
  • 1 peperone
  • 1 spcchio d’aglio
  • salvia
  • rosmarino
  • basilico
  • 250 g pomodori pelati
  • olio extravergine d’oliva
  • sale
  • pepe
preparazione

Per preparare i rigatoni strascicati tritare carota, sedano, cipolla e peperone e metterli in una casseruola con olio extravergine d'oliva; per insaporire aggiungere lo spicchio d'aglio.

Una volta appassite la carota, il sedano, la cipolla e il peperone aggiungere i pomodori pelati, l'acqua, il sale grosso, una grattata di pepe, un rametto di rosmarino e la salvia.

Mentre il sugo cuoce, far bollire e salare l'acqua e buttare poi i rigatoni.

Eliminare l'aglio, il rosmarino e la salvia dal sugo e, con un frullatore a immersione, frullare grossolanamente.

Scolare i rigatoni molto al dente, in modo da completarne la cottura nel sugo. Impiattare i rigatoni strasciati, aggiungendo qualche fogliolina di basilico e del pecorino romano, buon appetito!

SCUOLA DI CUCINA

Impara passo dopo passo con i corsi tenuti dagli chef Saporie

PUNTI D'INTERESSE

Piccoli suggerimenti su dove assaporare l'arte

SCOPRIRE CON SAPORIE