Esci

Spaghetti allo scoglio alla napoletana

Preferiti
Condividi
Spaghetti allo scoglio alla napoletana

Cremosi, leggermente piccanti, al sapore di mare: gli spaghetti allo scoglio in bianco sono un primo di pesce a base di mollusch...

  • 10 min
  • 15 min
  • 4 pers.
  • Bassa

Ingredienti

  • 320 g  vermicelli Sapori&Dintorni Conad
  • 500 g cozze
  • 500 g vongole
  • 400 g gamberi
  • 800 g totani freschi
  • Aglio qb
  • Olio extra vergine di oliva qb
  • Peperoncino qb
  • Prezzemolo qb
  • Sale qb

Procedimento

Not given

Step 1

Dopo aver spurgato le vongole, 24 ore, in acqua salata,  scaldare una padella con aglio, olio, peperoncino e gambi di prezzemolo e rosolare qualche minuto. Poi aggiungere le vongole e cuocerle con un coperchio fino all'apertura. Poi filtrare e conservare il liquido e sgusciare le vongole.

Not given

Step 2

In una pentola dai bordi alti, preparare un soffritto di aglio, prezzemolo, peperoncino e aggiungere totani tagliati a rondelle 

Not given

Step 3

Aggiungere le cozze, alzare la fiamma tenendola vivace e attendere l’apertura delle cozze.

Not given

Step 4

Aggiungere gamberi precedentemente puliti, privati del carapace e del budello. Cuocere tutto una decina di minuti. Togliere dalla padella tutto il pesce e tenere da parte, lasciando il condimento nella padella. 

Not given

Step 5

Togliere dalla padella tutto il pesce e tenere da parte, lasciando condimento nella padella e nel frattempo cuocere i vermicelli in abbondante acqua salata cuocere i vermicelli lasciandoli molto al dente. 

Not given

Step 6

Scolare gli spaghetti direttamente nella padella, aggiungere l’acqua delle vongole, continuare la cottura, aggiungendo anche un po’ d’acqua di cottura della pasta se necessario.

Not given

Step 7

Arrivati a cottura aggiungere tutto il pesce comprese le vongole, mantecare la pasta con olio exta e aggiungere prezzemolo tritato. 

 

Not given

Step 8

Gli spaghetti allo scoglio in bianco sono pronti. Accompagnateli con un Fiano di Avellino per rimanere in Campania. Buon appetito.

Salva ricetta

Approfondisci

Cremosi, leggermente piccanti, al sapore di mare: gli spaghetti allo scoglio in bianco sono un primo di pesce a base di molluschi, crostacei e frutti di mare,  tra cui sono immancabili cozze e vongole. Oggi preparari la ricetta napoletana in bianco, che prevede un soffritto classico di aglioprezzemolo e peperoncino in cui rosolare i molluschi e aprire le cozze. A parte i gamberi, abbiamo trovato i totani, ma gli spaghetti allo scoglio si possono preparare anche altri molluschi come calamari,  seppie e moscardini. Si tratta di un piatto perfetto per ogni occasione, da una cena romantica a un pranzo in famiglia. È facile da preparare, il sapore è una garanzia anche per gli ospiti più esigenti, ed è ricco di ingredienti afrodisiaci. Ecco come si prepara, tenendo conto dei diversi tempi tempi di cottura di ogni ingrediente. 

I consigli per preparare gli spaghetti allo scoglio

Il primo ingrediente da cucinare per la ricetta sono gli anelli di totano, che necessitano una ventina di minuti di cottura complessivi.  Una volta arrivati a metà cottura, sarà il momento di aggiungere le cozze, per farle aprire e rilasciare i liquidi. I gmberi si aggiungo in pentola solo l’ultimo minuto di cottura, basta quello. Poi, nella stessa casseruola, si finisce di cuocere la pasta e si manteca con un po’ di acqua di cottura.  

E le vongole? 

La vongole, come le cozze, contengono molta acqua ricca di sale, quindi, per ottenere un piatto dal sapore più equilibrato, è meglio aprirle in una pentola a parte, con un po’ di olio extra, spicchio d’aglio in camicia e mezza tazzina di vino bianco. Potrete riutilizzare l’acqua delle vongole che avanza per altre ricette. 

Approfondimenti

Pasta giusta e al dente 

Per tutti gli italiani, la pasta è sacrosanta come è importante mangiarla al dente. Un piatto di pasta non è un semplice alimento, è un’opera d’arte da mangiare. Infatti, per rimanere in tema con la ricetta napoletana degli spaghetti allo scoglio, abbiamo scelto i vermicelli napoletani al posto degli spaghetti, formato di pasta storico della cucina campana, apprezzato con tutti i condimenti. Ma attenzione a non cuocerli troppo, in acqua non troppo salata, ricordando di conservare l’acqua di cottura per mantecarli.  

Contenuti preferiti