Esci

Spaghetti al cavolo viola e colatura di alici

  • 20 min
  • 20 min
  • 4 pers.
  • Bassa

Spaghetti con sugo di cavolo viola, colatura di alici, umeboshi, limone sotto sale e peperoncino: ecco un primo piatto gourmet perfetto per la cena di San Valentino. Colorato e super saporito - anche afrodisiaco! - questo piatto di spaghetti al cavolo viola si prepara con una centrifuga e una padella. Niente di più semplice per una ricetta di San Valentino che è gourmet ma anche veloce e facile da preparare. Il segreto? È la centrifuga, ma se non l'avete vi suggeriamo un modo per farcela lo stesso.

Come ricavare il succo delle verdure senza centrifuga? La centrifuga semplifica il procedimento, ma se non ne avete una a casa - niente acquisti compulsivi durante la quarantena?! - non c'è problema. In sostituzione, potete usare un frullatore e un colino a maglie strette. Tagliate il cavolo viola a cubetti piccoli e metteteli nel bicchiere del frullatore. Aggiungete mezzo bicchiere di acqua a temperatura ambiente e frullate fino a ottenere una crema liscia e omogenea. Dopodiché, passate la crema al colino e usate il succo che ricaverete per la ricetta. Un accorgimento: la centrifuga estrae dalla verdura tutto il suo succo generando davvero poco spreco. Frullatore e colino, invece, generano un poco di scarto in più. Quindi prendete un cespo e mezzo di cavolo viola, per evitare di averne poco. 

Cos'è il limone sotto sale e come si prepara? Quella dei limoni sotto sale è una ricetta di origini asiatiche che è più che altro un metodo di conservazione. I limoni sotto sale, infatti, non sono altro che limoni conservati in vasetto con sale, acqua, pepe e alloro. Dopo circa un mese il limone avrà fermentato e la sua consistenza - buccia compresa - sarà morbida come quella di una pesca sciroppata. 

Cos'è l'umeboshi e come si usa? L'umeboshi è un succo di prugne di origini giapponesi che si trova in versione bevanda o in versione condimento. Potete mescolarlo alla salsa di soia e usarlo a crudo come condimento di sushi e sashimi, cirashi, carpacci e insalate di tutti i tipi. Potete farlo cuocere in padella e usarlo come tocco finale su una tagliata di carne. Per questa ricetta l'abbiamo semplicemente aggiunto al succo di cavolo viola per aggiungere acidità al piatto.

 

Spaghetti al cavolo viola
Ingredienti
  • 320 g di spaghetti o spaghettoni
  • 1 cespo di cavolo viola
  • 30 g di umeboshi (aceto di prugne)
  • limone sotto sale q.b.
  • colatura di alici q.b.
  • peperoncino q.b.
  • sale grosso q.b.

Strumenti:

  • 1 centrifuga
Ricetta
Not given

Per prima cosa, eliminate le foglie esterne del cavolo viola e tagliatelo grossolanamente a pezzettoni

Not given

Dopodiché, centrifugate il cavolo viola per ottenere il suo succo 

Not given

A questo punto, scaldate una padella sul fuoco con un filo di olio e mettete a cuocere il succo di cavolo nero appena ricavato

Not given

Aggiungete l'umeboshi (il succo di prugne), la colatura di alici e il peperoncino. Mescolate e fate cuocere a fiamma media. Nel frattempo mettete a bollire gli spaghetti per 4 minuti in una pentola con acqua salata.

Not given

Dopo circa 4 minuti, scolate gli spaghetti e aggiungeteli al sugo di cavolo viola. Fateli cuocere lì dentro fino a fine cottura lasciando che il sugo si ritiri un poco e che gli spaghetti si colorino. 

Not given

Per servire, tagliate a cubetti uno spicchio di limone sotto sale e disponeteli sul fondo del piatto

Not given

Dopodiché, arrotolate gli spaghetti intorno a una pinza e disponeteli come da foto sui cubetti di limone sotto sale. Aggiungete il sugo di cavolo viola prima di servire.

Contenuti preferiti