Pane carasau

Il pane carasau è uno dei prodotti tipici della Sardegna. Chiamato anche carta da musica – soprattutto nel resto d'Italia - per il suo aspetto simile a una pergamena, il pane carasau nasce nel nuorese, ma viene prodotto in tutta la regione. In Sardegna è il pane per eccellenza: a tavola non può mai mancare. 

Antico come la transumanza, durante la cottura veniva piegato per poter entrare nelle bisacce dei pastori. La sua preparazione era appannaggio delle donne, saper fare il pane era requisito indispensabile per ogni buona moglie. La doppia lievitazione e la doppia cottura rendono il pane carasau sottilissimo e friabile.  All’assaggio il pane carasau è fragrante, consistente e dalla classica croccantezza che ne rende rumorosa la masticazione, un altro motivo per il quale viene chiamato carta da musica. 


Il pane carasau può essere gustato però in diverse altre versioni:  
 
Il Pane Guttiau, bagnato con qualche goccia di olio d'oliva e sale e riscaldato nel forno, è perfetto come stuzzichino con antipasti;  

il Pane Tostau, come suggerisce la parola, è leggermente tostato ed è una ottima base da spalmare;  

il Pane Infustu, che si bagna con l'acqua per renderlo più morbido e preparare gustosi "involtini" con affettati e formaggi;  

il Pane Frattau, che viene immerso in acqua e brodo caldo e poi farcito a strati con sugo e una spolverata di pecorino. 

 

Il nostro consiglio - A noi piace proporvi questa specialità nella declinazione di lasagne di pane carasau o con una zuppa di fontina e biete.  
Ti è venuta voglia di usarlo in cucina? Scopri tutte le nostre ricette con il pane carasau

 

La linea Sapori&Dintorni Conad, da sempre attenta alla tutela delle eccellenze agroalimentari del territorio, annovera questo prodotto tipico sardo nella gamma della sua ricca offerta. 

Sigla.com - Internet Partner