Ricette Preferite Profilo Cambia la password Cambia l'Email Esci

Chianti classico DOCG

Il famoso vino nasce in una zona compresa tra Firenze e Siena. A segnarne la storia fu un importante politico italiano: Bettino Ricasoli

SCHEDA PRODOTTO

chianti-classico
Bettino Ricasoli, il barone di ferro, fu un esponente di spicco del risorgimento toscano e dopo l'unità d'Italia successe a Cavour nella carica di primo ministro del neonato regno italiano. L'aristocratico toscano amava definirsi un mediocre politico ed un eccellente contadino, ma, così come tutti sono concordi nel riconoscergli un posto di primo piano nella storia del nostro Paese, è altrettanto indubbio che la sua abilità nella gestione delle sue immense proprietà terriere ha prodotto frutti di grande valore. Il barone Ricasoli è, infatti, riconosciuto come il padre del Chianti moderno e a lui si deve il successo di questo vino, forse il prodotto enologico italiano più conosciuto in tutto il mondo.

La vite nel territorio del Chianti era presente ancor prima della dominazione romana e la qualità dei vini che venivano qui prodotti era ben conosciuta in tutta la penisola fin dai tempi più remoti; in epoca medievale la produzione vinicola ebbe un deciso impulso ed ancora oggi si può notare che gran parte delle case coloniche che punteggiano il territorio risalgono al XII e XIII secolo.

Il Chianti classico nasce in un'area compresa nelle province di Firenze e Siena, una terra ricoperta da vigneti e uliveti e costellata da piccoli e affascinanti borghi la cui fama non ha confini: qui giungono turisti da tutto il mondo, attratti dalle bellezze del territorio, ma anche dalla grande notorietà del vino e della gastronomia locali.

Noi vi suggeriamo di abbinare il Chianti, uno dei vini più conosciuti in Italia e nel mondo, con cacciagione, formaggi stagionati, confetture e mostarde, salumi toscani, dai sapori molto forti e decisi.

PUNTI D'INTERESSE

Piccoli suggerimenti su dove assaporare l'arte

SCOPRIRE CON SAPORIE