Esci

Fusi di pollo alla birra

  • 30 min
  • 20 min
  • 4 pers.
  • Bassa

Il pollo alla birra è ormai un classico della cucina italiana con il quale non si sbaglia mai. Le cosce di pollo sono una parte saporita ma magra, perché molto muscolosa e la cottura con la birra aiuta a nsaporire ancora di più questo piatto; ma non è finita qui. Prima della cottura e proprio alla fine della stessa, infatti, faremo due operazioni su consiglio dello chef che renderanno questo secondo piatto di carne caldo e confortevole davvero un piatto perfetto. Prima di iniziare con la cottura, infatti, prepareremo una miscela di olio ed erbe aromatiche tritate, sale e pepe con cui masseggeremo le cosce di pollo in modo da renderle morbide e succose sin dall'inizio della ricetta. Dopodché, quasi alla fine della ricetta, aggiungeremo del miele di castagno per fare in modo che si crei una delicata e dolciastra salsina con cui servire in pollo.

Abbinamenti vino e birra

L'abbinamento perfetto? È quello con la birra che avete usato per cucinare. Scegliete una birra rossa bella ambrata e leggermente amara. Se, invece, preferite del vino, non abbiate paura di abbinare a questa ricetta di pollo alla birra un vino bianco. Un Fiano di Avellino è un vino ben strutturato e saporito, ma sempre fresco e in grado di rinfrescarvi e pulirvi la bocca dopo ogni boccone di pollo alla birra e sarà quindi perfetto come abbinamento.

Pollo alla birra, quali contorni abbinare?

Per il pollo alla birra dobbiamo scegliere delle verdure molto saporite che reggano il gusto così intenso di questo piatto. Provate con delle patate arrosto, dei peperoni grigliati, delle melanzane al forno o delle carote cotte sulla griglia da servire con una fonduta di Parmigiano.

I tagli del pollo

La carne del pollo è una carne bianca ricca di proteine molto apprezzata perché magra, versatile, economica e adatta a moltissimi tipi di preparazione. La regola fondamentale quando si cucina carne di pollo? Cucinarla subito dopo l'acquisto e scegliere le cotture giuste per ogni taglio. Testa, zampe e ossa del pollo, ad esempio, sono perfette per fare il brodo. Il collo, invece, si prepara ripieno con la cucina del riciclo. Il petto si cucina in umido o a secco in padella. Le cosce si fanno al forno o si cucinano in umido, ma solo dopo averle rosolate a dovere. Le alette di pollo si friggono, Il boccone del prete, che si trova proprio sotto la coda, si fa arrosto con tutto il pollo intero.

Fusi di pollo alla birra
Ingredienti
  • 8 fusi di pollo
  • 330 ml di birra chiara
  • 3 spicchi d’aglio
  • 1 rametto di rosmarino
  • 1 fogliolina di salvia
  • Origano q.b.
  • 1 cucchiaio di miele di castagno Sapori&Dintorni
  • Olio d’oliva q.b.
  • Sale e pepe
Ricetta
Not given

Preparate un misto di olio ed erbe aromatiche con il rosmarino, l’origano, la salvia e uno dei tre spicchi d’aglio previsti nella ricetta.

Not given

Aggiungete sale e pepe e massaggiate i fusi di pollo con la miscela profumata.

Not given

A questo punto, in una casseruola aggiungete dell’olio e i restanti due spicchi d’aglio. Quando sarà tutto caldo aggiungete i fusi di pollo, rosolate a fiamma medio alta per 10 minuti da tutti i lati.

Not given

Dopodiché, aggiungete la birra e fate sfumare a fiamma media.

Not given

Una volta evaporata la parte alcolica aggiungete il miele, coprite con il coperchio e fate cuocere per 20-25 minuti. Regolate di sale e servite caldo.

Contenuti preferiti