Ricette Preferite Profilo Cambia la password Cambia l'Email Esci

Ceci neri della Murgia Carsica

Il cece nero della Murgia Carsica è una varietà di ceci dalle proprietà eccezionali. Vi raccontiamo la storia, le proprietà e le caratteristiche di questa prelibatezza gastronomica.

Cece nero della mugia Carsica

cece-nero-murgia-carsica

Il ceci neri sono una tra le varietà di ceci più pregiate. In particolare si è diffuso un ecotipo molto apprezzata e coltivata in una zona specifica: le Murge.  Si tratta di una subregione a cavallo tra il confine della Puglia e della Basilicata. Qui nasce uno tra i più antichi legumi esistenti ai nostri giorni: sua maestà il cece nero della Murgia Carsica. 

Le origini di questo legume risalgono a tempi molto antichi. Si trovano citazioni di essi già nel “Trattato sulle proprietà dei cibi” di Galeno. Il noto medico greco descrisse i ceci neri come alimento dalle mille virtù, compresa quella di essere particolarmente afrodisiaci. 

Il grande ritorno

Il cece nero della Murgia Carsica è una varietà di ceci dalle ridotte dimensioni, dalla forma irregolare e dalla buccia particolarmente consistente. Si tratta di un legume dimenticato per oltre mezzo secolo che ha rischiato l’estinzione e, solo negli ultimi 15 anni, è stato rivalutato tornando a essere consumato su larga scala. 

Viste le ridotte dimensioni, è un legume che dà poca resa. Oltre a questo fattore, il cece nero ha  tempi di ammollo molto lunghi che arrivano fino a 48 ore e una cottura (dettata dallo spessore della buccia) di 2 ore circa. Sono questi i due fattori che hanno determinato la quasi sparizione di questi pregiatissimi legumi. 

Puoi anche cuocerli al vapore: scopri tutti trucchi sulla cottura al vapore

Coltivazione dei ceci neri  

I ceci neri, così come quelli marchigiani, sono molto semplici da coltivare. Amano terreni aridi e poveri, assorbono l’azoto dall’aria e non tramite le radici. Ciò permette di non dover nè vangare nè fertilizzare il terreno. Come già detto, i legumi amano terreni aridi, il consiglio è di non esagerare mai con l’acqua nemmeno nei periodi più caldi. 

La semina avviene solitamente a fine inverno,  il cece ha bisogno di almeno 10° per germinare, ma, una volta germinato, riesce a tollerare anche le temperature più rigide, anche qualche grado sotto lo 0. Dopo la germinazione le radici dei ceci neri fanno il grosso del lavoro, andando in profondità nel terreno e prendendo da li tutte le sostanze di cui la pianta ha bisogno. 

La loro raccolta avviene solitamente tra giugno e luglio. Non appena i baccelli saranno secchi, e le piante inizieranno a ingiallire, sarà il momento di raccogliere. Fate sempre attenzione al tonchio (un parassita fitofago) che si nutre di semi come i ceci e le lenticchie.

Una volta raccolti andranno essiccati e solo dopo potranno essere consumati. I ceci neri sono infatti impossibili da trovare freschi. Questo proprio perchè necessitano obbligatoriamente l’essiccazione prima di divenire commestibili.

Proprietà del cece nero

Le proprietà nutrizionali dei ceci neri sono eccezionali. Come tutti i legumi, grazie alle proteine in essi contenuti, hanno un ottimo potere energetico valido come sostituto della carne.

Sono ricchi di vitamine (tra cui la B, C e K) e sali minerali come potassio e ferro di cui sono particolarmente ricchi. I nutrizionisti consigliano alle donne in gravidanza di mangiare ceci neri. Grazie alla massiccia presenza di ferro, sono infatti un ottimo aiuto per affrontare la gravidanza. Inoltre, grazie alla forte presenza di fibre garantiscono il senso di sazietà caratteristico di tutti i legumi. Il loro gusto, sapido ed erbaceo, saprà sicuramente conquistare le papille gustative.    

Come si cucinano i ceci neri? 

I ceci neri, come abbiamo già detto hanno bisogno di un ammollo molto lungo.  Lasciateli in ammollo per 48 ore. Una volta ammollati, i ceci neri dovranno essere bolliti per almeno 2 ore. Alla fine di questi due procedimenti, la consistenza dei ceci sarà morbida e soave. Consistenza ideale e perfetta per preparare creme, vellutate e hummus. Ma anche la pasta e ceci, servita con un filo d’olio extravergine rigorosamente pugliese, i ceci neri si prestano per ogni preparazione. L'abbinamento perfetto è insieme 

Ricette con ceci neri e pesce

Dalla classica pasta e ceci a una ghiotta insalata, gli abbinamenti possibili con i ceci lasciano spazio alla vostra fantasia, sicuramente quelli più comuni sono quelli con pesce e crostacei. Si dà sempre per scontato che i legumi siano adatti solo per i piatti tipicamente invernali. Invece, sono l’ideale anche per un’insalata estiva fresca e nutriente.

Da provare assolutamente la ricetta del polpo caramellato su crema di ceci dello chef Marcello Valentino, davvero una ricetta con i ceci buona e alternativa. Per rimanere in tema, la zuppetta di ceci e vongole è davvero un modo creativo di servire i ceci. Gli abbinamenti a pesce e frutti di mare è davvero la morte dei ceci neri. Ricette che mischiano sapori di orto ai sapori dei frutti di mare. Sono accostamenti che nella loro semplicità riescono sempre a entusiasmare!

Ma ancora, la classica pasta e ceci è quella che non delude mai. Ma anche la versione gourmet sicuramente non è da meno: maltagliati con vongole e ceci è un connubio di sapori perfetti in un piatto che profuma di Mediterraneo.

Conclusioni sul prodotto

Ormai è noto che i legumi in generale, sono considerati la carne dei poveri. Ai giorni nostri risparmiare del tempo è una priorità quotidiana. Ma vuol dire privarsi di molti prodotti che Madre Natura ci offre, rinunciando, oltre che a molte proprietà nutrizionali, anche a sapori sempre diversi e quindi stimolanti.

In un’epoca dove la buona cucina, insieme a una sana nutrizione, è sempre più al centro dell’attenzione, i ceci neri della Murgia Carsica hanno conquistato una fetta di mercato rivolto soprattutto a una nicchia di persone che, della sana e buona alimentazione, ne fa uno stile di vita. 

Divenuti presidi slowfood, hanno raggiunto le tavole di tutta Italia arrivando persino oltreoceano dove sono molto apprezzati. I ceci neri, non solo sono degli ottimi alleati della salute, ma serviti in un piatto soddisfano ogni papilla gustativa con il loro gusto davvero particolare.