Ricette Preferite Profilo Cambia la password Cambia l'Email Esci
  • 15 minuti + 12 ore di risposo
  • 15 minuti
  • 4 pers.
  • Media

Se siete alla ricerca di ricette gustose e raffinate per preparare una cena romantica a lume di candela, i carciofi fritti con lenticchie e miso al dragoncello fanno al caso vostro. 

Ideale come antipasto o come contorno, è un piatto scenografico e gustoso che conquisterà senza dubbio la vostra dolce. 

Per completare il menù, vi consigliamo di abbinarci un carpaccio di manzo affumicato o l’insalata liquida di lattuga, cozze e prezzemolo.

ricetta-carciofi-fritti-cena-romantica

La cottura dei carciofi

I carciofi, si sa, sono buonissimi preparati in qualsiasi modo ma fritti sono una vera e propria bontà. 

Con questa ricetta lo chef ci spiega come preparare i carciofi fritti in una versione un po’ diversa dal solito. Invece di friggere tutto il carciofo infatti, come nel classico carciofo alla giudia, per cucinare i carciofi fritti con lenticchie e miso al dragoncello utilizzeremo solo le foglie più tenere del carciofo. E non è finita qui: prima di friggerle nell’olio bollente lo chef le passa in un mix di farina di ceci e farina di riso ottenendo delle foglie di carciofo impanate ancora più gustose e croccanti. 

Cosa fare poi con la parte dei carciofi che non abbiamo utilizzato? Non vorrete mica buttarli, vero? Una volta eliminate le spine e la barbetta, potete facilmente riutilizzare le parti scartate in numerosi altri piatti. Ad esempio, potete prepararci un ottimo brodo. Frullando o triturando finemente le foglie e i gambi potete cucinare dei gustosi risotti o vellutate. Infine, dalla parte interna dei gambi si possono ottenere dei gustosi snack fritti, infarinandoli e friggendoli allo stesso modo delle foglie.

carciofi-fritti-lenticchie-miso-dragoncello-ricetta

Abbinamento cibo birra

Ogni piatto vuole il suo abbinamento, soprattutto se si tratta di una cena importante come quella di San Valentino. 

La bevanda ideale da degustare insieme ai carciofi fritti, lenticchie e miso al dragoncello è la birra. L’abbinamento di cibo e birra, come nel caso della pizza con la birra, segue gli stessi principi dell’abbinamento cibo vino. L’obiettivo è quello di raggiungere una perfetta armonia tra tutte le sensazioni percepite durante la degustazione, consentendo quindi la migliore valorizzazione delle caratteristiche organolettiche di entrambi gli alimenti. 

Per ottenere il bilanciamento tra tutti gli elementi si può abbinare una birra per contrasto, accostando birre aventi caratteristiche antitetiche a quelle dei cibi, oppure per concordanza, scegliendo birre con caratteristiche simili ai piatti. 

 

In questo caso, il sapore strutturato del piatto, dato dalla delicatezza del carciofo, dal grasso della frittura e dal gusto intenso del miso, richiede una birra altrettanto corposa e strutturata, come la birra Weiss, da servire rigorosamente nel bicchiere apposito, il weizenglas.

la ricetta dei carciofi fritti con lenticchie e miso al dragoncello
Ingredienti
  • 3 carciofi mammole
  • 60 g di lenticchie secche
  • 40 g di mandorle pelate
  • 40 g di miso
  • olio d’oliva extra vergine
  • olio di semi
  • misticanza
  • fiori eduli
  • farina di ceci
  • farina di riso
  • olio di alloro
  • dragoncello
Preparazione
  1. Per prima cosa mettere a bagno le mandorle per una notte e le lenticchie secche per 4-5 ore, in modo che si idratino e si ammorbidiscano.
  2. Mondare i carciofi e ricavarne le foglie più morbide. Poi metterle a bagno in acqua acidulata in modo che non anneriscano. 
  3. Nel frattempo in un bicchiere da frullatore mettere il miso, le mandorle, il dragoncello e frullare con olio a filo per ottenere una salsa densa e liscia. Tenere da parte.
  4. In una casseruola scaldare l’olio di arachide a 170°C. Poi tamponare bene le lenticchie e friggerle nell’olio. Scolarle su carta assorbente e metterle da parte.
  5. Asciugare i petali dei carciofi, passarli in un mix di farina di ceci e farina di riso e friggerli ugualmente nell’olio di arachidi. Poi scolarli su carta assorbente.
  6. Condire la misticanza con qualche goccia di olio all’alloro. Impiattare unendo tutti gli elementi. 
carciofi-fritti-ricetta-cena-san-valentino

Per prima cosa mettere a bagno le mandorle per una notte e le lenticchie secche per 4-5 ore, in modo che si idratino e si ammorbidiscano.
Mondare i carciofi e ricavarne le foglie più morbide. Poi metterle a bagno in acqua acidulata in modo che non anneriscano. 

Nel frattempo in un bicchiere da frullatore mettere il miso, le mandorle, il dragoncello e frullare con olio a filo per ottenere una salsa densa e liscia. Tenere da parte.

carciofi-fritti-ricetta-lenticchie-miso-dragoncello

In una casseruola scaldare l’olio di arachide a 170°C. Poi tamponare bene le lenticchie e friggerle nell’olio. Scolarle su carta assorbente e metterle da parte.

ricetta-carciofi-fritti-cena-romantica

Asciugare i petali dei carciofi, passarli in un mix di farina di ceci e farina di riso e friggerli ugualmente nell’olio di arachidi. Poi scolarli su carta assorbente.

carciofi-fritti-lenticchi-miso-dragoncello-ricetta

Condire la misticanza con qualche goccia di olio all’alloro. Impiattare unendo tutti gli elementi.