Ricette Preferite Profilo Cambia la password Cambia l'Email Esci
  • 40
  • 25
  • 4 pers.
  • Bassa
  • Medio
Lo chef Massimo Martina propone un'insalata fresca, ricca di ingredienti che si amalgamano con saggezza ed equilibrio. Il protagonista assoluto del piatto è l'amaranto, pianta dell'America centrale, riscoperta dopo gli anni 60', i cui frutti sono dei chicchi piccolissimi completamente privi di glutine. L'amaranto non fa parte delle graminacee e non è un cereale, è ricco di proteine e ha un elevato contenuto di calcio, di fosforo, di magnesio, di ferro e fibre. Ovviamente, essendo senza glutine, si tratta di un alimento adatto a chi soffre di celiachia

E invece sapete come mai il pecorino di Pienza assume questo colore rosso? E' tutto dovuto al trattamento che subisce. Le forme di formaggio vengono spalmate manualmente più volte con olio d'oliva e salsa di pomodoro. Questo è uno dei metodi più antichi di conservazione del pecorino. Si tratta di un procedimento tipico che viene fatto per il pecorino a media stagionatura e consente al formaggio di conservare il sapore e rendere il suo profumo e sapore più intenso e di rimanere sempre fragrante. Il pecorino è un formaggio profumato e saporito, che si può abbinare a vini rossi corposi e di buona struttura.

Un piatto unico che unisce alla sapidità del pecorino rosso di Pienza della linea Sapori&Dintorni Conad, la freschezza e neutralità del finocchio, con la consistenza e il sapore forte delle acciughe salate, il tutto aromatizzato e profumato con qualche foglia di basilico. 
COME SI PREPARA?
ingredienti
  • 4 bicchieri di amaranto 
  • 250 g di pecorino rosso di Pienza Sapori&Dintorni Conad
  • un finocchio
  • olive verdi denocciolate
  • un mazzetto di basilico
  • 4 acciughe salate
  • sale
  • pepe
  • olio extravergine d'oliva
preparazione

Per preparare l'insalata di amaranto con pecorino rosso di Pienza della linea Sapori&Dintorni Conad, per prima cosa, prendere le acciughe salate, già pulite in precedenza, sminuzzarle al coltello e inserirle, come primo ingrediente dell'insalata, in un contenitore di vetro.

Tagliare poi le olive verdi denocciolate, almeno in quattro parti; pulire il finocchio, togliendo l'estremità e privandolo dell'involucro esterno, dividerlo anch'esso in quattro parti, tagliate ciascuna finemente. Procedere allo stesso modo con il basilico, sminuzzandone finemente qualche foglia, e inserire il tutto nel contenitore.

Proseguire tagliando a fette sottili il pecorino rosso di Pienza; ricavare da ogni fetta di formaggio dei dadini da inserire nell'insalata.

Per preparare l'amaranto, predisporre una pentola sul fuoco e misurare quattro parti di acqua ogni parte di amaranto. Aggiungere all'acqua l'amaranto e far cuocere sul fuoco per venti minuti, poi coprire la pentola e lasciare il tutto per cinque minuti fuori dal fuoco.

Una volta terminata la cottura dell'amaranto, sgranarlo servendosi di un cucchiaio di legno, in modo che non si attacchi, e inserirlo nell'insalata; condire il tutto con un filo di olio extravergine d'oliva, un pizzico di sale e poco pepe; mescolare il composto affinchè l'amaranto si sgrani completamente e l'insalata risulti più omogenea. Versare il tutto in una piccola ciotola per dare la forma al composto.

Per completare l'insalata di amaranto con pecorino rosso di Pienza, acciughe salate, olive verdi e basilico, posizionare il formaggio al centro del piatto e adagiare sopra l'insalata, rovesciando la coppetta in modo che si mantenga la forma arrotondata. Il piatto è pronto per essere assaporato.

SCUOLA DI CUCINA

Impara passo dopo passo con i corsi tenuti dagli chef Saporie

PUNTI D'INTERESSE

Piccoli suggerimenti su dove assaporare l'arte

SCOPRIRE CON SAPORIE