Esci

Fusillo corto con aringa, biete e ricotta affumicata

Preferiti
Condividi
Fusillo corto con aringa, biete e ricotta affumicata

Oggi vi proponiamo un primo piatto veramente saporito e allo stesso tempo genuino: fusillo corto con aringa, biete e ricotta affumicata è una saporita ricetta per un pranzo o una cena a base di pesce. La com...

  • 20 min
  • 90 min
  • 4 pers.
  • Bassa

Ingredienti

  • 320 Fusillo corto Sapori&Idee
  • 1 cipolla bionda
  • 2 filetti di aringa affumicata
  • 1 mazzetto di bietole
  • Ricotta affumicata qb
  • 40 g burro
  • Sale qb
  • Pepe qb
 

Fusillo corto con aringa, biete e ricotta affumicata

Not given

Step 1

In una padella, preferibilmente di ferro, tostate la cipolla tagliata a metà fino con un filo d’olio fino ad abbrustolirla, poi mettetela in una casseruola alta e aggiungete un filetto di aringa

Not given

Step 2

Coprite con acqua e aggiungete qualche foglia di bietola e cuocete per un’ora. Nel frattempo tagliate a fettine sottili l’altro filetto di aringa e mettetelo da parte

Not given

Step 3

In una pentola con abbondante acqua salata cuocete i fusilli fino a metà cottura, nel frattempo con l’aiuto di un colino, filtrate il brodo di bietola e aringa in un una padella

Not given

Step 4

Aggiungete la pasta nella padella e terminate la cottura risottandola con il brodo

Not given

Step 5

Una volta cotta aggiungete qualche foglia di bietola tenera e mantecate con una noce di burro. Servite con l’aggiunta delle fettine di aringa e con la ricotta grattugiata

Aggiungi la ricetta tra le tue preferite

Fusillo corto con aringa, biete e ricotta affumicata

Oggi vi proponiamo un primo piatto veramente saporito e allo stesso tempo genuino: fusillo corto con aringa, biete e ricotta affumicata è una saporita ricetta per un pranzo o una cena a base di pesce. La combinazione dell’aringa affumicata insieme alla bietola è l’equilibrio perfetto tra il profumo incisivo dell’affumicatura e il dolce sapore della verdura. Entrambi gli ingredienti, abbracciano la genuinità e ti danno l’occasione di gustare in maniera sana il tuo pranzo, oppure di sorprendere i tuoi ospiti con un delizioso primo piatto preparato velocemente, per ritagliare più tempo alla condivisione a tavola. Infatti basta veramente poco per prepararlo: con un filetto di aringa affumicata, insieme alla cipolla e alla bietola, farete un brodo particolare ed essenziale per completare la cottura dei fusilli; una volta cotta la pasta, basterà mantecarla con una noce di burro e qualche foglia di bietola. Il formato di pasta afferra il condimento e verrà servita con l’altro filetto di aringa e una spolverata di ricotta affumicata.

Scopri come abbinare le verdure al pesce:

Fusilli: 400 anni di storia

L’etimologia dei fusilli deriva dal Fuso, strumento che veniva utilizzato dalle sarte per la filatura a mano. Infatti la manifattura di questo formato di pasta, avveniva attorcigliando un filo di pasta lungo il famoso ferro per lavorare la lana. Questa particolare lavorazione ha origini campane ed è tramandata da generazione in generazione da oltre 400 anni. Sembra un procedimento facile, ma occorre la maestria dell’artigiano che, con la giusta velocità delle mani, fa arrotolare il filo di pasta evitando che si avviti o si tappi il buco. Questa forma unica e fantasiosa, stuzzica un po tutti ed è ottima per sughi cremosi ma anche per le insalate di pasta estive così come per condimenti a base di verdure.

Altre ricette con i fusilli:

Abbinala a

Contenuti preferiti