Ricette Preferite Profilo Cambia la password Cambia l'Email Esci
  • 15
  • 20
  • 2 pers.
  • Bassa
  • Medio
  • Lombardia
Il Pannerone è un formaggio lodigiano e appartiene alla tradizione gastronomica contadina della zona. Furono i monaci benedettini i primi che, nel medioevo, comincerano a produrre questo formaggio. Il nome pannerone deriva dal termine dialettale lodigiano per indicare la panna, "panera", visto che viene ottenuto a partire da latte intero ricco di panna.

Attualmente questo formaggio è salvaguardato dal presidio Slow Food ed è stato riconosciuto dal Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali come prodotto agroalimentare italiano. Il pannerone, che nel Lodigiano è utilizzato per mantecare i risotti, regala un'iniziale sensazione dolce e suadente che rivela anche una piacevole sfumatura leggermente amarognola.

Ricetta proposta da Serena Cirini
COME SI PREPARA?
ingredienti
  • senza frutta secca
  • senza uova
  • senza crostacei
  • 125 g di riso carnaroli
  • 100 g di pannerone
  • 100 g di mele
  • 1/2 bicchiere di vino bianco
  • scalogno
  • olio extravergine di oliva
  • 450 ml di brodo vegetale
  • 10 g di burro
preparazione
  1. Scaldare l’olio extravergine d'oliva e un pezzettino di burro in una casseruola, poi aggiungere lo scalogno tritato e soffriggere.
  2. Aggiungere il riso e farlo tostare. Quindi aggiungere un bicchiere di vino bianco e sfumare. Continuare la cottura aggiungendo un mestolo di brodo di tanto in tanto e mescolare.
  3. Nel frattempo, sbucciare le mele e tagliare la polpa in cubetti. Tagliare a cubetti anche il pannerone.
  4. Quando il riso sarà quasi cotto, aggiungerci i pezzettini di mela e quelli di pannerone. Amalgamare bene il tutto, mantecare per qualche minuto il risotto e infine servire.
SCUOLA DI CUCINA

Impara passo dopo passo con i corsi tenuti dagli chef Saporie

PUNTI D'INTERESSE

Piccoli suggerimenti su dove assaporare l'arte

SCOPRIRE CON SAPORIE