Ricette Preferite Profilo Cambia la password Cambia l'Email Esci
  • 60
  • 4 pers.
  • Media
Non si può parlare della tradizione della cucina napoletana senza parlare del coniglio all'ischitana. Come suggerisce il nome, il coniglio all'ischitana è una specialità dell'isola di Ischia, un piatto così prelibato da essere destinato alle giornate di festa. Il coniglio all'ischitana viene preparato in padella con aglio, olio, peperoncino e pomodorini. Il tutto è insaporito e profumato dalle erbe aromatiche più golose: basilico, timo e maggiorana. Una volta questa ricetta era preparata rigorosamente nel tegame di terracotta, che a Ischia a un nome ben preciso: "u tiano". Il tegame di terracotta con il coniglio veniva poi messo a cuocere sulla cucina a legna. In alcune case di campagna la domenica il coniglio all'ischitana si prepara ancora così. 

Come cucinare il coniglio


La carne di coniglio è una carne molto tenera e saporita. Si tratta di una carne facilmente digeribile e con un ottimo apporto di proteine. Oltretutto il coniglio è povero di grassi e quindi perfetto anche per chi segue una dieta ipocalorica o deve stare attento al colesterolo. Ci sono moltissimi modi di cucinare il coniglio. Il coniglio si può preparare al forno, anche in modo semplice come questo coniglio al forno con patate. Ma potete preparare anche un delizioso coniglio ripieno, come il coniglio alla ligure ripieno di olive taggiasche. Se preferite il coniglio in padella, provate a cucinarlo con pesto di pomodori secchi e datterini gialli. O scaldate la padella per il coniglio all'ischitana di Saporie.com. Se preparato bene con i nostri consigli, con il sughetto del coniglio all'ischitana potete anche condire un delizioso piatto di spaghetti. Coniglio e pasta sono un abbinamento vincente come dimostrano i cavatelli con ragù di coniglio e olive taggiasche

I segreti per preparare il coniglio all'ischitana

La ricetta del coniglio all'ischitana ce la insegna il nostro chef Stefano De Gregorio che ci rivela che è stata la prima ricetta che ha imparato a fare. Gliel'ha insegnata la signora Carmela di Ischia, che noi vogliamo pubblicamente ringraziare per il contributo. Grazie signora Carmela per il coniglio all'ischitana. Fidatevi che dopo averla provata vorrete ringraziarla anche voi. Per dare più sapore al coniglio all'ischitana il nostro chef Deg aggiunge in padella anche le interiora del coniglio lasciandole cuocere insieme alla carne, dopo aver eliminato l'aglio che rosolava con l'olio extra vergine d'oliva caldo. Quando andrete a sfumare il coniglio con il vino bianco, scegliete un vino bianco non troppo aromatico per non alterare troppo i sapori particolari di questo piatto. Tradizionalmente per preparare questa ricetta vengono utilizzati i pomodori vesuviani, tipici della zona. In particolari il pomodorino del piennolo del Vesuvio, prodotto tipico campano coltivato esclusivamente sulle pendici vulcaniche del Vesuvio, diventato DOP nel 2009. Sono pomodorini ottimi anche per preparare una pasta, come le mezze penne ai fiori di zucca e pomodorini del piennolo. Il coniglio è un tipo di carne che tende ad asciugarsi facilmente, se vedete che durante la cottura diventa troppo secco bagnatelo abbondantemente con dell'acqua calda o del brodo vegetale, sempre tenuto in caldo.
COME SI PREPARA?
ingredienti

Coniglio all'ischitana: ingredienti per 4 persone

  • 1kg di coniglio tagliato
  • 250g di pomodorini pachino o vesuviani
  • 1 testa d'aglio
  • 1 ciuffo di prezzemolo
  • 1 bicchiere di vino bianco secco
  • maggiorana
  • timo
  • olio extra vergine d'oliva
  • sale e pepe
preparazione

Ricetta coniglio all'ischitana

  1. Mettete l'olio extra vergine d'oliva a scaldare in una padella di rame o d'acciaio, ancora meglio se si tratta di una padella di coccio. Tagliate l'aglio a metà per la larghezza e mettetelo in padella a soffriggere. 
  2. Ora è il momento del coniglio: alzate la fiamma e mettete i pezzi del coniglio in padella a rosolare bene. Togliete l'aglio e aggiungete le interiora del coniglio, poi lasciate cuocere. 
  3. Quando il coniglio è ben rosolato, aggiungete il vino bianco e lasciate evaporare l'alcol.
  4. Preparate i pomodori: tagliateli a cubetti e metteteli in padella con il coniglio. Regolate di sale e pepe.
  5. Intanto che il coniglio prosegue con la cottura, preparate un trito di erbe aromatiche: prezzemolo, timo e maggiorana per questa ricetta. Cospargeteli sul coniglio in cottura. 
  6. Abbassate la fiamma, bagnate il coniglio con dell'acqua o del brodo vegetale, coprite con un coperchio e proseguite la cottura per circa 1 ora. 
  7. Impiattate il coniglio con le erbe e i pomodorini. Servite caldo. 

  • Fate rosolare il coniglio in padella con abbondante olio extra vergine d'oliva e aglio
  • Una volta che il coniglio sarà rosolato, sfumate con del vino bianco. Quando l'alcol sarà evaporato aggiungete i pomodori.
  • Dopo un'ora di cottura, decorate il coniglio con le erbe aromatiche
  • SCUOLA DI CUCINA

    Impara passo dopo passo con i corsi tenuti dagli chef Saporie

    PUNTI D'INTERESSE

    Piccoli suggerimenti su dove assaporare l'arte

    SCOPRIRE CON SAPORIE