Esci

Costine di maiale al forno con cipolle alla genovese

Preferiti
Condividi
Costine di maiale al forno con cipolle alla genovese

Oggi rivisitiamo la genovese,  un secondo piatto tipico della cucina campana a base di carne e pieno di cipolle. Lo chef Stefano De Gregorio propone questa ricetta facile, dai tempi lunghi, ma sicuramente ...

  • 10 min
  • 60 min
  • 4 pers.
  • Bassa

Ingredienti

  • 8 costine di maiale
  • 4 carote baby
  • 3 cipolle ramate
  • 1 cipolla fritta
  • 1 patata
  • 20 g di paprica dolce
  • 10 g di pepe affumicato
  • 10 g di pepe Bourbon
  • Timo
  • Aceto balsamico
  • Olio extravergine di oliva
  • Sale 
  • Erbe aromatiche
Salva ricetta

Approfondisci

Oggi rivisitiamo la genovese,  un secondo piatto tipico della cucina campana a base di carne e pieno di cipolle. Lo chef Stefano De Gregorio propone questa ricetta facile, dai tempi lunghi, ma sicuramente meno impegnativa della genovese stessa. È un piatto della domenica e delle feste perché è necessario iniziare la preparazione il giorno prima. Bisogna infatti cucinare le costine di maiale al forno, ma solo dopo averle cotte sottovuoto con diverse spezie e aromi per ben 18 ore.

L'abbinamento sono cipolle in diverse consistenze, fritte e in crema. La crema è preparata frullando patate e cipolle appassite in pentola con un po' di aceto balsamico, quindi rimane una genovese molto più leggera rispetto l'originale. Le costine al forno diventano croccanti all'esterno ma morbidissime al cuore, la crema di cipolle è saporita e vellutata e la parte croccante è data dalle cipolle fritte. Una carota arrostita nel frattempo che cuociono le costine in abbinamento e il piatto è pronto.

Del maiale non si butta via niente

Ci sono preparazioni che prevedono ingredienti raffinati come il kobe, altri, più spartani e alla portata di tutti, come la carne di maiale. La carne di maiale è una carne ricca di sapore e costa relativamente poco. Anche il filetto di maiale, che ti abbiamo proposto con salsa di cachi e finocchi, è un taglio tuttavia economico rispetto a un filetto di manzo. E se è vero che del pollo non si butta via niente, si può dire lo stesso del maiale, di cui i tagli più economici sono quelli più ricchi di gusto. 

Ecco qualche ricetta con le diverse parti:

Contenuti preferiti