Esci

Involtini di tacchino con prosciutto crudo e fontina

Preferiti
Condividi
Involtini di tacchino con prosciutto crudo e fontina disposti in un piatto bianco

Degustare un buon piatto in piacevole compagnia ne esalta ancora di più il sapore, e grazie alla ricetta dello chef Claudio Patella è possibile stupire i propri commensali. Gli involtini con prosciutto crudo e font...

  • 30 min
  • 25 min
  • 4 pers.
  • Media

Ingredienti

  • 160 g di spinaci
  • 200 ml di vino bianco secco
  • 16 fette di prosciutto crudo di San Daniele Dop Sapori&Dintorni
  • 8 bistecche di fesa di tacchino
  • 8 fette di Fontina Dop Sapori&Dintorni
  • 1 spicchio d'aglio
  • 1 peperoncino
  • burro
  • olio extravergine di oliva
  • sale

Procedimento

  1. Per preparare gli involtini di tacchino con prosciutto crudo e fontina cuocere gli spinaci, precedentemente puliti, in acqua salata e, appena pronti, colateli.
  2. Fare rosolare, in un filo d'olio, uno spicchio d'aglio in camicia e un peperoncino: a doratura avvenuta toglierli dalla padella e aggiungere gli spinaci, lasciandoli insaporire per qualche minuto.
  3. Nel frattempo, mettere sopra ogni bistecca, tagliata sottile, 2 fette di prosciutto crudo, una fetta di fontina e un po' di spinaci: arrotolarli quindi iniziando dalla parte più ampia delle fettine di fesa.
  4. Chiudere gli involtini con lo spago da cucina e far sciogliere il burro in una casseruola. Dopo 5 minuti di rosolatura degli involtini, sfumare con il vino bianco e lasciarli cuocere nel forno preriscaldato a 160°C per 20 minuti.
  5. Servire gli involtini di tacchino con prosciutto crudo e fontina caldi, per deliziare amici e parenti con un piatto davvero semplice e gustoso.
Salva ricetta

Approfondisci

Degustare un buon piatto in piacevole compagnia ne esalta ancora di più il sapore, e grazie alla ricetta dello chef Claudio Patella è possibile stupire i propri commensali. Gli involtini con prosciutto crudo e fontina sono un ottimo secondo piatto gustoso e dai sapori ben bilanciati. Protagonisti due straordinari prodotti della nostra Italia: il crudo di San Daniele, dolce e inimitabile e la Fontina Valdostana Dop, saporita e perfetta per la preparazione di golose ricette.

Involtini di tacchino in padella

Gli involtini di tacchino cotti in padella sono una deliziosa opzione culinaria che coniuga la tenerezza del tacchino con ricche combinazioni di ripieno. La preparazione di questi involtini può essere un vero e proprio gioco di creatività in cucina. Per cominciare, si consiglia di scegliere tagli sottili di petto di tacchino, che saranno più facili da arrotolare e cuocere in padella. Quanto al ripieno, si può optare per una vasta gamma di ingredienti, come formaggi, erbe aromatiche, prosciutto o verdure, in modo da personalizzare il piatto secondo i propri gusti.

Per la cottura in padella degli involtini di tacchino, è importante sigillare gli involtini in olio d'oliva o burro a fuoco medio-alto per ottenere una doratura uniforme. Questo passaggio non solo conferisce un colore invitante, ma contribuisce a mantenere i succhi all'interno, rendendo gli involtini succulenti. Successivamente, ridurre la fiamma e coprire la padella con un coperchio, permettendo agli involtini di cuocere lentamente e assorbire i sapori del ripieno.

Un consiglio importante è prestare attenzione al tempo di cottura. Il tacchino è una carne magra e può asciugarsi facilmente se cotta troppo a lungo. Verificare la cottura con un termometro per carne, assicurandosi che raggiunga una temperatura interna sicura di almeno 74°C.

Gli involtini di tacchino cotti in padella sono una scelta versatile per una cena gustosa e sono perfetti da accompagnare con contorni come verdure al vapore o purè di patate.

Altri modi di cuocere gli involtini

Esistono tanti altri modi di cuocere gli involtini di tacchino:

  • Involtini di Tacchino al Forno: gli involtini di tacchino al forno sono una scelta molto comune e comoda, perché hanno una cottura uniforme. Solitamente si consiglia di iniziare a rosolare gli involtini in padella, per sigillare bene la carne, dopodiché trasferirli in una teglia da forno e cuocerli nel forno preriscaldato a 180°C per circa 20-25 minuti. Questa tecnica permette di ottenere involtini succulenti e leggermente croccanti sulla superficie. Prova la nostra ricetta degli involtini di tacchino cotti al forno con zucca, nocciole e castagne, per un secondo piatto completo, ricco e dai sapori tipici autunnali.
  • Involtini di Tacchino in Umido: Gli involtini di tacchino in umido sono ideali per chi ama un piatto più saporito e ricco di salsa in cui fare anche un po’ di scarpetta con il pane. Dopo aver sigillato gli involtini in padella, trasferiscili in una pentola con un delizioso sughetto a base di brodo ed erbe aromatiche a piacere. Lasciar cuocere gli involtini in umido con il coperchio, a fuoco lento, per circa 25-30 minuti, permettendo agli involtini di assorbire tutti i sapori della salsa.
  • Involtini di Fesa di Tacchino Freddi: Gli involtini di fesa di tacchino freddi sono perfetti per un pranzo leggero o un picnic. Si possono farcire come si preferisce, con verdure sottaceto e formaggi spalmabili, con la classica capricciosa, o una salsa tonnata. Si tratta di una preparazione molto semplice e veloce, adatta anche per un aperitivo misto organizzato all’ultimo momento.

Varianti di gusti: gli involtini di tacchino con prosciutto e formaggio

Gli involtini di tacchino si possono farcire in tanti modi, a seconda del gusto personale. Forse i più preparati sono gli involtini con prosciutto e fontina, cotti in padella sfumati con il vino bianco. La fontina è un formaggio che si sposa sempre molto bene con il prosciutto, ma perché non provare anche la nostra ricetta degli involtini di tacchino con spinaci e fontina valdostana DOP?

Se non volete inserire un formaggio all’interno degli involtini, potete preparare dei succosi involtini di tacchino con prosciutto crudo, e aggiungere all’interno foglie di salvia, per un piatto saporito e semplice, ma più leggero e che piacerà senz’altro a grandi e piccini. Da provare!

Contenuti preferiti