Patata della Sila IGP

IL TERRITORIO

La Patata della Sila IGP è un prodotto tipico della Calabria. Le sue coltivazioni si trovano, precisamente, sull'altopiano della Sila che è il più vecchio parco nazionale della Calabria e si estende per 150.000 ettari attraverso le province di Cosenza, Crotone e Catanzaro. Da nord a sud, l'altopiano si divide in Sila Greca, Sila Grande e Sila Piccola. Lo sfruttamento dei suoli dell'altopiano è estremamente contenuto e la loro irrigazione avviene con acqua di sorgente. La patata è l’unico prodotto ortofrutticolo coltivato in quei luoghi, con una rotazione che deve essere almeno biennale per ogni terreno.

Faggi ultrasecolari svettano nel cuore del parco della Sila, insieme ad abeti bianchi e volpi e lupi, tra scoiattoli neri e orchidee a nido d’uccello, la flora e la fauna si confondono sino a che non si sa cosa sia pianta e cosa animale. E’ qui che nasce la patata della Sila, in questa stessa terra viene coltivata, ed è questo che si intende, quando si dice che i prodotti alimentari, in Italia, sono fortemente legati al territorio. Nascono lì e solo lì. E comunque, quella sensazione che le cose, quando consumate sul posto, siano più buone di quando ve le portate a casa, ce l’hanno tutti.

IL SAPORE E LE CARATTERISTICHE

Territorio e prodotto sono stati sottoposti a svariati studi che hanno analizzato la composizione del terreno, soprattutto gli aspetti legati all’altitudine e all’esposizione alle correnti, e del tubero. I risultati hanno mostrato che, in effetti, la Patata della Sila ha la caratteristica di avere livelli di sostanza secca molto più elevati rispetto agli altri tuberi. La presenza di amido in quantità superiori alla media fa sì che la patata acquisti un sapore molto più forte e marcato e, soprattutto, che sia anche più nutriente degli altri tuberi.

Nel territorio circostante, la patata della Sila è percepita come un prodotto di alta qualità, e gli abitanti del luogo si approvvigionano tradizionalmente direttamente dalle aziende produttrici. Particolarmente rinomata nei mercati della Sicilia, della Puglia e della Campania, è dagli anni ’50 che nei periodi di raccolta mantengono legami stabili di commercio con la Calabria.

LE SAGRE E TUTELA

Le sagre più importanti, tra quelle che mandano avanti la tradizione della patata della Sila, sono varie. Una delle più vecchie è quella di Camigliatello Silano, dove, dal 1978, ogni ottobre si celebra la famosa Sagra della Patata della Sila, insieme anche alla Mostra Mercato della Patata della Sila e delle Macchine Agricole. Anche la sagra di Parenti è diventata piuttosto importante: è dal 1980 che l’ultima domenica di agosto si svolge una grande manifestazione sulla Patata della Sila a carattere folcloristico e culinario. Molte sono le ricette tipiche calabresi che prevedono l’utilizzo della patata della Sila. Pasta patate e uova, pasta e patate al forno, pasta patate e zucchine sono solo alcuni degli esempi. La patata della Sila IGP è tutelata dal Consorzio Di Tutela Patata Della Sila Igp.

La Patata della Sila IGP è disponibile nella linea di Sapori&Dintorni Conad

Sigla.com - Internet Partner