Porridge: cos'è e come prepararlo

Chiamatelo porridge oppure semplicemente zuppa d’avena: quale sia il suo nome e il suo topping, il porridge resta una buona abitudine mattutina che garantisce un inizio di giornata nutriente e gustoso. Non lasciatevi scoraggiare dal suo aspetto a volte poco invitante. Il porridge è un goloso mix di nutrienti buoni e gustosi e da mettere d'accordo sia agli appassionati dei sapori dolci a colazione che quelli che preferiscono gusti più salati. E fa anche bene, più avanti vedremo perchè e le sue variazioni più fit.

Il porridge

Ma che cos'è il porridge? Il porridge è un piatto ottenuto facendo bollire in acqua o latte solitamente fiocchi d’avena schiacciati e in seguito aromatizzati a piacere con vari ingredienti: frutta fresca, miele, sciroppi e altro.

Ultimamente sta diventando un trend in voga per gli sportivi e i gourmet a caccia di alternative alla solita colazione.
Si tratta di un piatto tipico inglese appunto, con una base di cereali che vengono bolliti in acqua oppure il latte e arricchiti con vari ingredienti: spezie, frutta, fresca, muesli, frutta secca. In versioni dolci ma anche salate, con avocado, uova ad esempio, sostituendo il latte con il brodo o usando semplicemente l’acqua.
L’alimento è diffuso anche in diverse altre parti del mondo, soprattutto in Nord Europa, Russia, Asia e Nord America

Come si fa

Per fare il porridge a casa bastano davvero pochi ingredienti e alcuni minuti di pazienza. Come preparare un porridge perfetto? Basta mettere dei fiocchi d'avena in un pentolino con dell'acqua o del latte,benissimo anche il latte vegetale, in rapporto 2:1 (due parti di liguido  e 1 di avena). Portate a ebollizione mescolando con un cucchiaio e procedere poi a fuoco medio per circa 5 minuti fino a quando i fiocchi d'avena non diventano morbidi e il porridge avrà un aspetto e una consistenza cremosi. Adesso potete toglierlo dal fuoco metterlo in una ciotola e guarnirlo come preferite.
Si può preparare a caldo ma anche a freddo. Il porridge senza cottura si prepara mettendo in una ciotola due dosi di acqua o latte e una di fiocchi d’avena, coprire con pellicola e lasciar riposare in frigo tutta la notte. Il mattino dopo la crema sarà pronta per essere gustata a freddo, scelta ideale durante la stagione calda o per chi ha i minuti contati al mattino (volendo si può intiepidire al microonde prima di guarnirla).

Gli abbinamenti

Questa crema si può arricchire come si preferisce e a seconda della stagione. Alcuni abbinamenti possono essere ad esempio mele o banane tagliati a pezzetti, oppure mandorle, frutti di bosco, muesli, o miele e granella di nocciole. Il super chef Gordon Ramsay sembra che ami il topping con yogurt greco e miele, ma ottimi abbinamenti sono anche sciroppo d'acero e banana o miele e banana, frutti rossi zucchero e mandorle tritate, pezzettini di mela (che potete mettere a cuocere insieme al porridge o aggiungere cruda alla fine) con cannella.
Esistono poi gli abbinamenti salati, aggiungendo uova al tegamino o strapazzate, o anche solo albume d’uovo, avocado, yogurt greco o skyr al naturale.

Il porridge proteico

Le combinazioni a cui si presta sono davvero innumerevoli. Ultimamente la pappa d’avena sta tornando in auge anche grazie al mondo del fitness, che spesso l’ha eletta come colazione ideale per iniziare la giornata di chi vuole restare in forma. Con una variante però: il porridge proteico, dove la quantità di proteine viene aumentata in vari modi. Esistono in commercio preparazioni di porridge proteico già pronte (basta aggiungere acqua calda o latte) e aromatizzate, ma si può preparare anche a casa. Blog e portali offrono diverse versioni differenti. In sostanza alla ricetta base del porridgesi guarnisce la pappa con cacao amaro, mandorle e yogurt greco 0%. Alcuni aggiungono anche proteine in polvere.

I benefici

La combinazione di tantissimi ingredienti fa sì che sia un piatto estremamente versatile ma anche molto sano e nutriente, quindi ideale per chi pratica sport o per chi è a dieta. Una ciotola di porridge contiene principalmente carboidrati ma anche proteine, zuccheri, vitamine, ferro. Possiede inoltre un alto potere saziante: è ideale quindi per arrivare a pranzo senza aver accumulato troppa fame o cedere a tentazioni zuccherate e caloriche durante la giornata. Se poi aggiungete frutta fresca e secca come ad esempio mele e mandorle, aggiungerete anche una parte vitaminica e proteica al vostro inizio di giornata.

La pappa d’avena così preparata, deve le sue proprietà benefiche a partire dal suo ingrediente principale: l’ avena. Questo cereale vanta proprietà antinfiammatorie e anticolesterolizzanti. L’avena è anche ricca di fibre che aiutano a ridurre il senso di fame e favorire il corretto funzionamento intestinale. Inoltre, il consumo di avena aumenta i livelli di serotonina nel cervello contribuendo a ridurre ansia e stress. Non male per un cereale considerato povero e di facile reperimento.

Sigla.com - Internet Partner