Soave

Fresco, armonioso, giovane: già nel nome il Soave riflette la sua identità di vino duttile e leggiadro, superbo negli abbinamenti con piatti di pesce e carni bianche, apprezzatissimo come aperitivo.

Il Soave nasce sui terreni collinari di origine vulcanica che si trovano nella parte più orientale della provincia di Verona. La garganega, il principale vitigno autoctono  che viene qui coltivato da secoli, ha trovato in questa zona la sua dimora ideale e ne è dimostrazione il fatto che fin dall'antichità il vino che da essa trae origine gode di grande fama.
Una fama che viene continuamente alimentata dalle azioni promozionali del consorzio di produttori, che ha portato il soave a essere presente all'interno delle più importanti fiere nazionali, dal Salone del Mobile di Milano a Cibus di Parma, per poi approdare a New York. L'impegno che i produttori del Soave hanno messo nel continuare a innovare e mantenere sempre attualissimo questo vino dalle origini antiche ha permesso di accendere i riflettori anche sulle bellezze del suo territorio di produzione, un territorio che appare un felice compendio di meraviglie della natura e testimonianze del passato, che si propone come meta di grande interesse ai più raffinati turisti enogastronomici.

Il Soave si presenta con un colore dai riflessi verdolini e leggermente dorato, è un vino bianco che sprigiona in bocca tanta freschezza. Le sue note vanno da quelle fresche del sambuco a quelle di pesca, erbe officinali e mela. Gli abbinamenti possono essere molteplici, dai crostacei ai formaggi erborinati. Un vino insomma che regala fresche sensazioni specialmente in estate, adatto però a tutte le stagioni.

Ti consigliamo:
Soave Classico DOC Latuja (CONAD)

Sigla.com - Internet Partner