Ricette Preferite Profilo Cambia la password Cambia l'Email Esci
  • 15
  • 3
  • 4 pers.
  • Bassa
  • Medio
Voglia di una merenda facile da preparare, ma incredibilmente golosa, che ricorda il pane e cioccolato dei nostri nonni? Lo chef Stefano De Gregorio propone la ricetta della piadina con cioccolato fondente, ricotta e nocciole. Il cioccolato in scaglie e le nocciole tritate donano una nota croccante al ripieno, mentre il miele e la ricotta lo rendono morbido e cremoso. Manca un tocco di colore? Guarnite la vostra piadina con i frutti rossi. Grazie al mix di tutti questi ingredienti vedrete che una semplice piadina diverrà una tentazione a cui sarà difficile resistere!
 
Lo chef utilizza per questa preparazione il cioccolato fondente Verso Natura Equo Conad. Questo marchio è certificato Fairtrade e significa condizioni commerciali più eque e opportunità, per i produttori in paesi in via di sviluppo, di investire nelle loro imprese e nelle loro comunità. E noi che li acquistiamo siamo certi di avere in mano un prodotto rispettoso dei cicli della natura, della biodiversità e dei diritti dei lavoratori.
 
COME SI PREPARA?
ingredienti
  • senza uova
  • senza crostacei
  • 100 g di cioccolato fondente Verso Natura Equo Conad certificato Fairtrade
  • 4 piadine
  • 350 g di ricotta
  • 2 cucchiai di zucchero
  • 2 cucchiai di miele
  • 4 cucchiai di nocciole
  • frutti rossi per decorare
 
 
preparazione
  1. Per preparare la piadina con cioccolato fondente, ricotta e nocciole, tritare le nocciole. In una ciotola unire la ricotta setacciata, il miele, lo zucchero, le nocciole precedentemente tritate e il cioccolato a scaglie. Amalgamare bene il composto e tenere da parte.
  2. In una padella riscaldare le piadine, metterle su un tagliere e farcirle con la crema di ricotta.
  3. Arrotolare le piadine e tagliarle creando 4 rotolini, poi decorare con i frutti rossi e, se gradito, spolverizzare con abbondante zucchero a velo. La piadina con cioccolato fondente, ricotta e nocciole è pronta!
SCUOLA DI CUCINA

Impara passo dopo passo con i corsi tenuti dagli chef Saporie

PUNTI D'INTERESSE

Piccoli suggerimenti su dove assaporare l'arte

SCOPRIRE CON SAPORIE