Esci

Riso vialone allo zafferano acido e ricci di mare

Preferiti
Condividi
Video loading placeholder

Riso Vialone Nano allo zafferano acido con ricci di mare, una ricetta che combina tre ingredienti di altissima qualità e li trasforma in un primo piatto di mare gourmet e perfetto per il vostro menu di Natale. Oggi, i...

  • 25 min
  • 20 min
  • 4 pers.
  • Bassa

Ingredienti

  • 200 g di riso Vialone Nano Sapori&Dintorni
  • 2 scalogni
  • 1 patata lessa
  • 4 g di zafferano in pistilli
  • 4 ricci di mare
  • Brodo vegetale q.b.
  • 40 g di burro
  • 40 g di Parmigiano Reggiano
  • 2 cucchiai di aceto di riso
  • Sale e pepe q.b.
Not given

Step 1

Far appassire lo scalogno tagliato fine con una noce di burro in una casseruola. Nel frattempo, a parte, mettere a bagno lo zafferano in acqua calda, poi aggiungerlo allo scalogno.

Not given

Step 2

A questo punto, trasferire il composto nel bicchiere di un mixer e frullarlo con la patata lessa sbucciata, qualche pistillo di zafferano intero e l’aceto di riso. Tenere in caldo.

Not given

Step 3

Ora, ricavare la polpa dai ricci di mare e tenere da parte.

Not given

Step 4

Tostare il riso e cuocerlo 15 min bagnando con brodo vegetale. Regolare di sale e pepe e mantecare con burro e parmigiano.

Not given

Step 5

Servire il riso con la salsa di zafferano e la polpa di ricci.

Salva la ricetta

Risotto con zafferano e ricci di mare

Riso Vialone Nano allo zafferano acido con ricci di mare, una ricetta che combina tre ingredienti di altissima qualità e li trasforma in un primo piatto di mare gourmet e perfetto per il vostro menu di Natale. Oggi, impariamo a preparare questo cremoso risotto con lo chef Stefano De Gregorio, che ci insegna come trattare lo zafferano in una nuova ricetta, ad abbinare i ricci di mare e a utilizzare il riso vialone nano, un’eccellenza veronese unica nel suo genere.

Riso Vialone Nano IGP

Il Vialone Nano IGP è, come dicevamo, un prodotto tipico di Verona che si trova nella linea Sapori&Dintorni di Conad, una squisita varietà di riso semifino, adatto soprattutto per la preparazione di risotti e minestroni soprattutto per via della quantità di amido che contiene e rilascia in cottura. La coltivazione del riso nel territorio veronese ha origini molto antiche. Il riso vialone nano Igp presenta dei chicchi di grandezza media con una forma semilunga e tonda. È di colore bianco e ha una testa tozza, un dente pronunciato e una sezione tondeggiante. Il riso è un alimento ricco di qualità. È senza glutine, è perfetto per chi soffre di disturbi intestinali, ha poco sodio ed è povero di grassi. Contiene, inoltre, tutti gli elementi necessari per un funzionamento corretto del metabolismo: vitamineferrocalciofosforo e potassio.

Ecco tante altre ricette per dei magnifici risotti:

Ricci di mare, tante ricette per gustarli

I ricci di mare si mangiano solo nei mesi che hanno la “r”. A Maggio, giugno, luglio e agosto, infatti, non solo fa troppo caldo e il consumo di riccio è altamente sconsigliato perché messo in pericolo dalle temperature esterne che rischiano di farlo andare a male in appena qualche ora; ma anche perché è quello il periodo della loro riproduzione.

Quale migliore periodo per mangiare il riccio, quindi, se non d’inverno, magari proprio a Natale?

Per gustarlo al meglio, potete consumarlo al naturale, direttamente dal riccio dopo averne sciacquato l’interno per lasciare solo le uova e aggiungere qualche goccia di succo di limone. Altrimenti, potete aggiungerlo così com’è direttamente sugli spaghetti appena cotti e mantecarli bene prima di servirli, aggiungendo un po’ di scorza di limone grattugiata.

Contenuti preferiti