Esci

Ora anche il formaggio Ossolano è Dop

Preferiti
Condividi
alt
Dopo vent'anni di vicende tecniche e amministrative il formaggio Ossolano ha ottenuto il pretigioso riconoscimento della Dop. Un successo importante per le zone svantaggiate o periferiche delle Valli dell'Ossola e un segnale di incoraggiamento per l'economia rurale locale

Dopo 20 anni di vicende tecniche e amministrative, si conclude una lunga battaglia, quella dell’Ossolano. Anche il tipico formaggio piemontese è entrato a far parte dei prodotti Dop. Si è tenuta, infatti, nei giorni scorsi la riunione di pubblico accertamento con il Ministero delle Politiche Agricole, il Consorzio Tutela e Valorizzazione del Formaggio Ossolano e i funzionari locali.

Il riconoscimento del marchio di origine protetta costituisce un importante successo  per l’economia rurale, specialmente per le zone svantaggiate o periferiche delle Valli dell’Ossola impegnate nella produzione del formaggio Ossolano. Molte sono d’altronde le famiglie che traggono reddito da questa attività: dagli allevatori, agli interlocutori di filiera quali trasformatori, commercializzatori e fornitori di beni e servizi. Interessante, dunque, la possibilità da parte delle aziende certificate di conseguire un maggior punteggio per beneficiare di fondi della Politica Agraria Comunitaria e del Programma di Sviluppo Rurale fin dalla prossima programmazione 2020.

A beneficiare della valorizzazione del formaggio Ossolano, oltre alle imprese coinvolte direttamente nel processo produttivo, potranno essere anche indirettamente le attività turistico-ricreative del territorio o altre iniziative locali legate al prodotto. Basti pensare, per rimanere nell’ambito dell’economia montana, al ruolo di traino esercitato dal Puzzone di Moena in Val di Fassa.

La speranza è che il formaggio Ossolano Dop possa essere un marchio vincente per il rilancio delle valli, un incentivo per la popolazione rurale di tali zone e una nuova attrattiva per i visitatori.

di Alessandra Cioccarelli

Vuoi saperne di più sui formaggi Dop italiani? Clicca qui

alt

Scopri alcune delle nostre ricette

Leggi anche...

Contenuti preferiti