Come brasare

Il termine brasare deriva da brace e si riferisce alla cottura lenta di un alimento chiuso ermeticamente in una pentola e immerso in un liquido per insaporirsi. Questa tecnica si può utilizzare per cuocere carne rossa, selvaggina e verdure. Questa tecnica di cottura sembra semplice, ma in realtà, è abbastanza complessa perché deve tener conto di elementi come il tipo di pentola usata o il livello dei liquidi.
 
La brasatura ha tre step fondamentali:

  • la rosolatura della carne in un grasso
  • l’aggiunta di un liquido che copra la maggior parte della carne (vino, per esempio)
  • la chiusura ermetica della pentola. Il vapore che si formerà consentirà una cottura lenta grazie alla quale si esalterà il sapore della carne

Una padella antiaderente

  1. Per imparare come brasare, riscaldare un filo d'olio extravergine di oliva in una padella antiaderente. Aggiungere la carne e rosolarla da entrambe le parti.
  2. Tagliare le verdure (carota, sedano e cipolla) a tocchetti. Affettare l'aglio, la salvia e l'alloro. Unire la verdura alla carne e continuare a rosolare a fiamma alta.
  3. Aggiungere il vino alla carne e lasciarlo evaporare completamente. Successivamente, unire del brodo vegetale o di carne e lasciar cuocere per circa 2 ore con il coperchio.
  4. Trascorso il tempo di cottura, mettere la punta della forchetta all'interno della carne. Se la posata è calda, significa che la carne è cotta. A questo punto, togliere le foglie di alloro e la carne. Frullare il sugo fino a renderlo cremoso.  
  5. Affettare il brasato e posizionarlo su un piatto da portata o direttamente in quello del commensale. Versare il sugo sulle fette di carne e servire.

     

Sigla.com - Internet Partner