Spaghettoni al vetro con ventresca di tonno

Spaghettoni al vetro con ventresca di tonno
Condividi su facebook share twitter share pinterest share

Gli spaghettoni al vetro con ventresca di tonno sono un primo piatto particolare, caldo e profumato. Il tema del piatto proposto dal fodblogger Alfredo Iannaccone, anzi l’elemento predominante, non è un ingrediente, ma un concetto: il calore. Il calore inteso come veicolo di sapori e di gusto, ma anche come passione, come adrenalina che si sprigiona come per magia tra i fornelli per creare e regalare emozioni.

Il calore del vetro conserva e protegge le grandi materie prime, come la ventresca del migliore tonno al mondo, quella delle antiche tonnare di Favignana, che viene cucinata a bassa temperatura in un forno al vapore, all’interno di un vasetto ermetico di vetro, con aglio, grani di pepe nero, prezzemolo profumato, spicchi di limone verde, peperoncino e naturalmente olio siciliano, che non frigge mai e che acquista e attira tutti gli aromi. Il calore degli spaghettoni al vetro con ventresca di tonno arriva al cuore, all’anima e al palato del commensale.

Dettagli ricetta

. Tempo di cottura: 30 min . Tempo di preparazione: 50 min . Dosi per: 4 persone . Difficoltà: Media . Calorie: Medio . Prezzo: Medio

Intolleranze

Senza frutta secca Senza frutta secca
Senza lattosio Senza lattosio
Senza uova Senza uova
Senza crostacei Senza crostacei
Per la ventresca di tonno in olio-cottura in vetro a bagnomaria:
  • 150 g di tonno rosso fresco di Favignana
  • 1 bicchiere di olio extravergine di oliva dei Monti Iblei
  • pepe nero in grani
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1 cucchiaio di succo di limone verde di Amalfi
  • 1 pizzico di sale nero marino delle Hawaii
  • zeste di limone verde
  • peperoncino
Per la pasta:
  • 250 g di spaghettoni trafilati al bronzo
  • 1 cucchiaio di bottarga di tonno
  1. Per preparare gli spaghettoni al vetro con ventresca di tonno, preriscaldare il forno, con funzione vapore, alla temperatura di 80°C.
  2. Riempire un barattolo di vetro ermetico a metà con olio extravergine di oliva dei Monti Iblei, dunque, aggiungere al suo interno i pezzetti di ventresca di tonno freschi, uno spicchio d’aglio, uno spicchio di limone, un po'di succo di limone, pepe nero in grani e peperoncino.
  3. Porre alla base del forno una teglia piena d’acqua tipieda, poggiarci dentro il barattolo di vetro chiuso, dopodiché, lasciar cuocere a bagnomaria per 15-20 minuti alla temperatura di 80°C, facendo bene attenzione a non far mai friggere l'olio extravergine dei Monti Iblei in esso contenuto.
  4. Lasciare leggermente raffreddare il barattolo di vetro, aprirlo, filtrare il contenuto, riversare in una padella 4 cucchiai di olio al tonno, poi piano piano i pezzetti di ventresca, dunque, accendere la fiamma a fuoco lento. Nel frattempo cuocere molto al dente gli spaghettoni in una pentola a parte.
  5. Portare a calore moderato la padella contenente l'olio al tonno e i pezzetti di ventresca senza far soffriggere, dunque, scolare gli spaghettoni al dente e saltarli alla fiamma. Aggiungere, infine, pepe nero, il prezzemolo tagliato finissimo e il succo di limone verde.
  6. Impiattamento degli spaghettoni al vetro con ventresca di tonno: alla base del bicchiere in termo vetro sistemare un cucchiaino di olio al tonno e qualche goccia di succo di limone, quindi, formare un nido con la pasta e poggiarlo all'interno del contenitore, esattamente a coprirne il diametro, ovviamente a una altezza leggermente superiore in modo che lo spaghettone si intraveda.
  7. Il calore della pasta farà diventare subito caldo il bicchiere, che avrà il potere di trattenere a sua volta il calore acquisito dagli spaghetti e di lasciare la portata a temperatura costante per un po' di minuti. A questo punto, cospargere il contenitore con la bottarga di tonno, col prezzemolo fresco tritato finemente, zeste di limone verde e con una nota di pepe nero. Le portate di spaghettoni al vetro con ventresca di tonno sono ora pronte per essere servite.
Sigla.com - Internet Partner