Tortellini in brodo di finocchi

Tortellini in brodo di finocchi
Condividi su facebook share twitter share pinterest share

Oggi, è Natale, o quasi Natale e magari vi siete sottposti a settimane di dieta nazi per arrivare a poter mettere quella giacca rossa senza sembrare Babbo Natale. Più probabilmente, starete pensando che proprio ieri era novembre e le Feste sono arrivate così in fretta che di tempo per prepararsi al Natale non ce n'è proprio stato. Previdenti o procrastinatori che siate, questi tortellini, cucinati insieme al nostro mitico chef Stefano De Gregorio, saranno la vostra salvezza: ingrediente tipico tradizionale, che non farà mancare niente al vostro pranzo natalizio, ma il brodo di finocchi stempera e alleggerisce non poco il tutto.
Perché oramai siamo nel futuro e il brodo di cappone è fantatsico, ma potrebbe mettere a dura prova la vostra resistenza. Anche perché, se parliamo di tortellini, significa che siamo solo al primo piatto. E uno non può riempirsi già alla prima portata, quando dopo c'è l'opzione Lasagna veloce con ragù, poi il secondo di tacchino, il dolce col panettone e lo stracchino dolce e all'antipasto ti sei già magnato quattro fette di panettone gastronomico.

Il brodo di finocchi

Il brodo di finocchi è una cosa un po' lunga da fare, ma poi il risultato è così delicato che ne sarà valsa la pena. Poi, sarà un procedimento lungo, ma sbagliare non si può. Tutto quello che dovrete fare sarà prendere una casseruola con abbondante acqua. Metterci dentro i finocchi tagliati a pezzettoni e lasciarli liì finché l'acqua non bolle. Quando l'acqua bolle, prendete il tempo, calcolate un'ora e poi spegnete il fuoco. Lasciate la pentola così come sta, magari col coperchio, così non rischiate che ci finisca dentro il gatto, e il giorno dopo fate andare il brodo un'altra volta ancora per un'oretta. Poi, filtrate il tutto con un colino per avere il brodo bello pulito e trasparente (tranquilli, l'intensità del sapore non cambierà) e vi cuocete dentro i turtlein. I finocchi con cui avete fatto il brodo, non buttateli assolutamente. Li mettete in una teglia e li condite con besciamella (pochina), parmigiano e pan grattato e li infornate a 180° C per 15 minuti. Vi vengono dei finocchi gratinati che non vi dico.

I tortellini di Modena

A proposito di tortellini. Per questa ricetta usiamo i tortellini tipici di Modena, sempre che non siate originari di Bologna. Fate un piacere all'umanità intera e alla sua memoria. Continuate a mangiarne e a prepararli per le occasioni speciali o prenzi della domenica, ché in Italia le tradizioni sono talmente tante che se non ci impegna tutti a tramandarle, si rischia di perderle e questo non dovrebbe mai accadere.

Il vino da abbinare ai tortellini

Facile facile, un vino bianco o un rosè emiliani saranno perfetti sia per i tortellini, sia per passare dalle bollicine dell'aperitivo al rosso intenso del bel mezzo del pranzo.

Ingredienti per 4 persone:
  • 500 g (2 confezioni) di tortellini di Modena Sapori&Dintorni Conad
  • 2 finocchi grandi
  • acqua
  • sale
Procedimento per i tortellini:
  1. Preparare i tortellini in brodo di finocchi sarà davvero facile. Tutto quello che devi fare è iniziare la sera prima mettendo in una casseruola abbondante acqua e i due finocchi tagliati a pezzettoni.
  2. Lascia che l'acqua bolla e poi calcola un'ora di tempo per lasciare che prenda bene il sapore dei finocchi.
  3. Trascorsa un'ora, lascia l'acqua con i finocchi in infusione a riposo per una notte intera.
  4. Poi, cuoci il brodo per un'altra ora.
  5. A fine cottura, filtra il brodo e aggiungi il sale.
  6. Ora puoi cuocervi dentro i tortellini e servirli con il brodo di finocchi.

Dettagli ricetta

. Tempo di cottura: 120 min . Tempo di preparazione: 20 min . Dosi per: 4 persone
Sigla.com - Internet Partner