Ricette Preferite Profilo Cambia la password Cambia l'Email Esci
  • 10 minuti + marinatura
  • 4 pers.
  • Bassa
  • Basso
  • Toscana

Le acciughe alla povera sono un antipasto di pesce della cucina toscana, semplice da preparare e molto saporito. Sono simili alle alici marinate, quindi ideali per incominciare una cena con un tocco di sapore e freschezza, ma sono perfette da gustare anche su tartine e pane tostato in un aperitivo. È un piatto che oltre che buono è anche salutare, in quanto le acciughe sono un pesce azzurro ricchissimo di acidi grassi omega-3, utili per contrastare il colesterolo e per metabolizzare i lipidi.

Acciughe alla povera: una ricetta semplice e ricca di gusto

Le acciughe alla povera sono un antipasto tradizionale della cucina toscana, tipico soprattutto delle zone di Livorno, Pisa e Viareggio. Ideali per la stagione estiva, sono chiamate così perché preparate con pochi e semplici ingredienti molto utilizzati nella cucina popolare. Per prepararle sono necessari infatti solo acetooliocipolle, peperoncino e acciughe, tra i pesci meno cari. La ricetta non prevede cottura ma una lunga marinatura delle acciughe che devono prima “cuocere” nell'aceto e poi insaporirsi nel condimento di olio e cipolle. La preparazione è molto semplice e la cosa più importante è calibrare bene gli ingredienti.

I nostri consigli per preparare al meglio la ricetta: Ecco qualche consiglio:

  1. Le acciughe devono essere precedentemente abbattute, di medie dimensioni e polpose.
  2. Per prima cosa adagiate le acciughe in una terrina, spolveratele con poco sale e ricopritele con l’aceto di vino bianco.
  3. Fate marinare le acciughe dalle 3 alle 6 ore circa. Non eccedere con il tempo di marinatura macinatura per non rischiare che l’aceto abbia un sapore troppo pronunciato coprendo quello delle acciughe. 
  4. Trascorso il tempo di marinatura scolate i filetti di acciuga e metteteli sempre a strati in una terrina, condendo ogni strato con la cipolla tagliata ad anelli molto fini e un po’ d’olio extravergine d’oliva.
  5. Lasciate riposare le acciughe condite in frigorifero almeno un paio d’ora prima di servirle.  le acciughe così condite in frigorifero e lasciatele riposare almeno un paio d'ore prima di consumarle.

Varianti della ricetta

Nonostante i pochi ingredienti, la ricetta delle alici alla povera si presta a numerose varianti. In questa ricetta ad esempio abbiamo utilizzato i cipollotti di Tropea Sapori&Dintorni Conad ma, in base ai vostri gusti, potete utilizzare anche le cipolle di Tropea IGP, le cipolle di Alife, le cipolle rosse di Acquaviva le cipolle bianche o i cipollotti bianchi. Al posto dell’aceto di vino bianco inoltre, noi abbiamo utilizzato l’aceto di mele, che conferisce alle acciughe un sapore più dolce e meno pungente. Infine, se preferite, potete decidere di non utilizzare il peperoncino o, al contrario, di aggiungere anche del prezzemolo fresco.

Altre ricette con le acciughe

  1. Spaghetti al tonno con pomodorini freschi e acciughe
  2. Come preparare il bagnetto verde
  3. Spaghetti con acciughe di Sicilia
  4. Mezze maniche piccanti con l'acciuga
  5. Alici fritte
  6. Orecchiette ai broccoletti e acciughe sottolio
Ricetta acciughe alla povera
Ingredienti
Preparazione
acciughe-alla-povera

Pulire la alici privandole di testa e lisca. Disporle in una terrina, ricoprirle con l’aceto di mele e lasciarle marinare almeno 3 ore in frigorifero.

alici-alla-povera-ricetta

Tagliare i cipollotti e il peperoncino molto fini.

Trascorso il tempo della marinatura, scolare le acciughe dall’aceto e tamponarle con un panno o della carta assorbente. 

alici-alla-povera

Disporre le acciughe, i cipollotti e il peperoncino a strati in una terrina. Poi coprire con abbondante olio e lasciar riposare in frigorifero almeno una notte.