Ricette Preferite Profilo Cambia la password Cambia l'Email Esci
  • 10 minuti
  • 20 minuti
  • 4 pers.
  • Bassa
  • Medio
  • Sicilia

Gli spaghetti con le sarde alla palermitana sono una ricetta della tradizione siciliana che non conosce tempo. Accanto a cassata, anellette siciliane e involtini di spatola, gli spaghetti con le sarde sono un primo piatto di pesce simbolo univoco di sicilianità. È un piatto molto saporito ma anche molto economico. Le sarde costano davvero pochissimo ma, se ben cucinate, riescono a regalare grandi emozioni alle papille gustative. Insieme alla  pasta alla norma, è un piatto che non tramonterà mai proprio grazie alla forte aromaticità della ricetta: finocchietto selvatico, zafferano, uva passa, e pinoli del tirreno esaltano alla perfezione il gusto deciso delle sarde. A finire, una spolveratina di pangrattato tostato in padella (notoriamente conosciuto come "muddica atturrata") completa il piatto in tutte le sue note compresa la croccantezza.

Scopri le buonissime ricette con le sarde:

Sarde a beccafico

La pasta con le sarde in versione veneta

Sarde in Saor

Fregola sarda con alici e capperi

 

Come si fa la pasta con le sarde
ingredienti
  • 380 gr. bucatini (o maccheroncelli)
  • 400 gr. sarde (pulite)
  • 200 gr. finocchietto (pulito)
  • 1 cipolla
  • 6 acciughe sott’olio
  • 1 cucchiaio di concentrato di pomodoro
  • uva passa
  • pinoli
  • zafferano in pistilli
  • olio d'oliva
  • mollica di pane  o pangrattato tostato
preparazione
  1. Per prima cosa pulite le sarde togliendo la lisca, la testa e la pinna dorsale. Sciacquate le sarde sotto l’acqua e disponetele su un piatto.
  2. Pulite i finocchietti eliminando le estremità più dure e lavateli. Prendete un pentola capiente, riempitela d’acqua e non appena arriva a bollore scottate i finocchietti.
  3. Scolateli e tenete da parte l’acqua di cottura che vi servirà sia per la preparazione del condimento che per la cottura della pasta. In una casseruola mettete a soffriggere il trito di cipolla facendola appassire a fuoco basso.
  4. Aggiungete i filetti di acciuga sott’olio e fateli sciogliere con l’aiuto di un cucchiaio.
  5. Aggiungete l’uva passa e i pinoli. Intanto, tagliate i finocchietti a pezzetti e aggiungeteli alla cipolla.
  6. In un bicchiere d’acqua di cottura dei finocchietti sciogliete i fili di zafferano e poi aggiungete il tutto al soffritto. Lasciate cucinare così per una decina di minuti.
  7. A questo punto potete aggiungere il concentrato di pomodoro aggiungendo un po' d’acqua della pentola e lasciare cuocere. A fine cottura inserire le sarde mescolando delicatamente  per sfaldarle troppo. Aggiustate di sale se necessario.
  8. In genere il formato più utilizzato per la pasta con le sarde è il bucatino, ma può andar bene uno spaghettone  o la Busiata ( pasta fresca tipica del Trapanese).
  9. Quando la pasta sarà al dente trasferitela nella padella con il condimento con le sarde e mantecatela fino a fine cottura aggiungendo acqua di cottura della pasta se necessario. Se è il caso aggiungete anche dell’altro olio d’oliva. A cottura ultimata, servite la pasta con le sarde mettendo qualche cucchiaio di condimento sopra e un filo d’olio d’oliva a crudo.
  10. Se poi volete concludere in bellezza, spolverate con del pangrattato tostato, la famosa “muddica atturrata” siciliana.