Esci

Tagliata piemontese con zucca, scalogno al caffè e tartufo

Preferiti
Condividi
Tagliata piemontese con zucca, scalogno al caffè e tartufo

Tagliata piemontese con crema di zucca al forno, scalogno al caffè e lamelle di tartufo nero, ecco un secondo piatto di carne perfetto per il periodo delle Feste. Ingredienti di qualità, ma cotture sempl...

  • 20 min
  • 30 min
  • 4 pers.
  • Bassa

Ingredienti

  • 400 g di tagliata piemontese Sapori&Dintorni
  • 600 g di zucca
  • 2 scalogni
  • Tartufo nero
  • 1 spicchio d’aglio
  • Rosmarino
  • Fondi di caffè
  • Olio extravergine di oliva
  • Sale
  • Pepe

Procedimento

Not given

Step 1

Tagliate la zucca a metà ed eliminate i semi con l’aiuto di un cucchiaio. Chiudetela in un cartoccio accompagnata da olio, uno spicchio di aglio, rosmarino, sale e pepe. Infornate a 180°C per 30 minuti. Successivamente, frullatela fino a ottenere un composto liscio e condite con olio, un pizzico di sale e pepe.

Not given

Step 2

A questo punto, prendete gli scalogni, lasciateli interi con tutta la buccia, ricopritelo di fondi di caffè della moka, chiudeteli in un cartoccio e infornate anche questi a 180°C per 20 minuti.

Not given

Step 3

Nel frattempo, spennellate la tagliata piemontese con olio extravergine di oliva, cuocetela in padella a fiamma alta per 3 minuti per ciascun lato, in modo da mantenerla al sangue. Se desiderate una cottura media, lasciatela sul fuoco qualche minuto in più. Tagliatela a pezzi e servitela su un piatto accompagnata dal composto di zucca, lo scalogno al caffè e il tartufo tagliato a lamelle.

Salva ricetta

Approfondisci

Tagliata piemontese con crema di zucca al forno, scalogno al caffè e lamelle di tartufo nero, ecco un secondo piatto di carne perfetto per il periodo delle Feste. Ingredienti di qualità, ma cotture semplici per riuscire a portarli a tavola perfetti senza dover per forza essere dei maestri in cucina. La tagliata di carne piemontese è prodotto tipico di altissima qualità, il tartufo nero è pregiato e regge bene il gusto della carne, la crema di zucca sarà delicata e saporita al tempo stesso grazie ai trucchetti dello chef e lo scalogno al caffè si sentirà appena ma darà a tutta la ricetta un tocco decisamente gorumet

Come cuocere la carne

Quando si cuoce la carne sulla griglia bisogna imparare prima tre cose:

  • Quando salare la carne - Ci sono diverse scuole di pensiero a riguardo anche se, in generale, la scelta di salare a fine cottura è la più condivisa. E lo è per un motivo scientifico, scoprilo nell'articolo dedicato!
  • Come sigillarne i pori con la reazione di Maillard - Sigillare la carne è un’operazione molto importante, perché favorisce la buona riuscita della sua cottura. Si può fare con tutti i tipi di carne, ma la migliore è quella bovina e il taglio consigliato è quello del posteriore, perché da esso si possono ricavare delle fettine. Il trucco? Aspettare che la padella sia rovente (senza far bruciare l'olio e gli altri aromi) e aggiungere la carne solo a quel punto. Poi, lasciatela cuocere per 3 o 4 minuti per lato senza spostarla. 
  • Come grigliare alla giusta temperatura - Seguite il video per scoprire tutti i trucchi dello chef e grigliare la vostra tagliata piemontese alla perfezione.

Come cuocere le verdure al cartoccio

Cottura facilissima ed efficace, quella delle verdure al cartoccio si fa tradizionalmente sotto la brace del barbecue, ma in assenza di quest'ultimo può essere fatta anche nel normale forno di casa. Vi basta prendere un foglio di carta da forno e inserirvi la verdura che volete cuocere con olio, sale, pepe e molti aromi diversi. Uno spicchiod'aglio, un rametto di timo e uno di rosmarino, qualche foglia di salvia e della maggiorana renderanno la verdura profumatissima. Dopodiché, dovete chiudere il cartoccio di carta forno e inserirlo a sua volta in un foglio di carta di alluminio. Chiudete il tutto a mo' di caramella per fare in modo che non fuoriescano succhi e altri ingredienti durante la cottura e il gioco è fatto. In 20 minuti prepariamo sia la zucca che lo scalogno e il risultato non potrà che essere perfetto. 

 

Contenuti preferiti