Ricette Preferite Profilo Cambia la password Cambia l'Email Esci

Dieta antifreddo: proteggersi dal freddo mangiando

Ci si può difendere dal freddo e dall’inverno anche a tavola. I giusti ingredienti e i metodi per l’alimentarsi in modo corretto aiutano a risentire meno del calo delle temperature e a rendere il proprio organismo più forte per difendersi da influenze e mali di stagione.
dieta-antifreddo-proteggersi-dal-freddo-mangiando
Ci si può difendere dal freddo e dall’inverno anche a tavola. I giusti ingredienti e i metodi per l’alimentarsi in modo corretto aiutano a risentire meno del calo delle temperature e a rendere il proprio organismo più forte per difendersi da influenze e mali di stagione.

Per proteggersi dal freddo mangiando arrivano in aiuto superfood dai nomi esotici ma anche tanti prodotti del territorio e soprattutto di stagione, come se ogni momento dell’anno mettesse in natura a disposizione i giusti ingredienti che servono in quel momento.

Con il freddo, bisogna proteggersi dall’arrivo di influenze e raffreddamenti, ma anche da disidratazione: il freddo “secca” la pelle e riduce lo stimolo della sete. Bevendo meno, l’organismo rischia di non idratarsi abbastanza.

Leggi anche: Bere mangiando, tutti gli alimenti più idratanti

Alcuni consigli per difendersi dai malanni di stagione mangiando li fornisce il rappresentante della Consulta nazionale dell’agricoltura, Rosario Lopa, partecipando ad una tavola rotondo sui prodotti tipici del territorio.

Per rassodare e dare elasticità alla pelle, messa a dura prova dalle temperature rigide, freddo, riscaldamenti che “seccano”,  servono alimenti ricchi di vitamina E per aiutare a mantenere tono, luce e compattezza. Spazio poi ad alimenti ricchi di vitamina C, che rafforzano la pelle. Contro il freddo, sono importanti anche i prodotti con magnesio e zinco: agrumi, kiwi, ananas, broccoli.

Leggi anche: 5 modi per fare il purè a casa

Un’altro elemento indispensabile in inverno, viste anche le minori ore di luce che si hanno a disposizione, è la vitamina D, un ottimo sostegno per il sistema immunitario che agisce anche sull’umore. Il corpo tende ad assimilare più vitamina D con lo stimolo della luce infatti e dei raggi solari. In inverno, questo processo diminuisce, quindi è importante aumentare il suo apporto dall’esterno. La si trova soprattutto in: pesce, fegato, latte e uova.

La vitamina B invece è preziosa perché aiuta l’organismo a trasformare il cibo in energia e a mantenere un sano equilibrio tra stimolo della fame e calorie bruciate. Si trova soprattutto in: cereali integrali, avena, carne rossa, verdure a foglia verde (cavolfiori, broccoli, spinaci), tuorlo d’uovo.

La ricetta golosa: Come preparare i tuorli d'uovo fritti

Nel piatto per la dieta invernale

La dieta invernale deve insomma portare energia, nutrimento ma anche calore, per riscaldare il corpo e diminuire la sensazione di freddo. Largo quindi a zuppe, te, tisane, minestre, che aiutano a diminuire il senso di freddo.

La ricetta veloce: Centrifugati e frullati energizzanti, ecco gli ingredienti giusti

La Fondazione Veronesi, raccomanda inoltre in inverno di mettere a tavola legumi, carne, frutta e verdure di stagione, frutta secca. Tutti cibi anti-freddo che forniscono all’organismo un adeguato apporto calorico e danno una sferzata energetica al metabolismo, invitato attraverso l’alimentazione a produrre più calore.

I legumi inoltre contengono ferro e sono ricchi di fibre che aiutano l`organismo a smaltire i sovraccarichi migliorando le funzionalità intestinali. In più contengono lecitina, fonte di fosforo ed immunizzante per le infezioni batteriche; inoltre sono ingredienti gustosi per molti  piatti di stagione come zuppe e minestroni, insieme a cereali come il riso, l’orzo o il farro. Proprio questi cereali, insieme ad altri come il miglio e la segale, meglio se integrali, sono fonte dei carboidrati complessi necessari a dare energia e calore.

Nel “menu antifreddo” insomma non devono mai mancare: frutta e verdure di stagione ricche di vitamina C, fonti di sali minerali e vitamine antiossidanti che aiutano a combattere lo stress fisico legato al freddo. Non devono mancare liquidi, acqua, te, legumi e anche proteine, che assicurano energia in più all’organismo. Bene anche consumare yogurt con costanza: i probiotici riducono i casi di infezione e aiutano a rendere le forme influenzali meno aggressive.
SCOPRIRE CON SAPORIE