Esci

Thanksgiving Menu 2023: il Giorno del Ringraziamento a tavola

Preferiti
Condividi
Il tacchino arrosto per il Menu del Giorno del Ringraziamento è disposto al centro della tavola imbandita

Fin dai tempi dei Padri Pellegrini, il quarto giovedì del mese di novembre (quindi quest'anno il 23 novembre) gli americani celebrano la festa del Ringraziamento. Per questa speciale ricorrenza vi consigliamo di provare delle gustose ricette tipiche della cucina americana, per un menù tradizionale che vi farà sentire completamente immersi nella tipica atmosfera del Giorno del Ringraziamento. Non mancheranno il classico tacchino, la salsa ai mirtilli, il pane di mais, la pumpkin pie… e tante, tante altre ricette tradizionali!

Un modo per sentirsi, almeno per un giorno, dei veri americani, gustando piatti che non possono mai mancare nel menù del Giorno del Ringraziamento, ed essere grati di ciò che possiamo portare sulle nostre tavole e condividere con la famiglia o con gli amici più cari.

Celebre festa americana, il Thanksgiving Day, o Giorno del Ringraziamento , grazie alla potenza comunicativa del piccolo e grande schermo, è entrata a pieno titolo anche nel nostro immaginario collettivo. Quando pensiamo alla festa del Ringraziamento non possiamo non pensare ai Padri Pellegrini, alle numerose famiglie riunite intorno a tavole riccamente imbandite, nonché ai succulenti tacchini ripieni e alla salsa di mirtilli, simboli per eccellenza di questa nota ricorrenza.

Le tradizioni del Giorno del Ringraziamento

Come per noi italiani il giorno di Natale, anche gli americani hanno delle tradizioni speciali e che non possono mancare durante il Giorno del Ringraziamento. In questo giorno speciale, le famiglie e gli amici si riuniscono per mangiare e riflettere su tutto ciò di cui possono essere grati. Ogni commensale porta una pietanza da gustare con i propri cari, e non è raro che si offra ai vicini, e alle persone meno fortunate, buon cibo e attenzioni, proprio perché si tratta di una festa molto solidale.

Perché si festeggia il Giorno del Ringraziamento in America?

Il Giorno del Ringraziamento, o Thanksgiving Day, è forse la ricorrenza più importante e amata in America. Ma quand’è il Giorno del Ringraziamento? Secondo la tradizione, viene festeggiata la quarta settimana di novembre negli Stati Uniti e il secondo lunedì del mese d’ottobre in Canada.

Questa festa ha origine nel 1621, quando il governatore della colonia William Bradford istituì un giorno di festa in cui si ringraziava il Signore per il raccolto e, secondo la tradizione, anche i nativi pellerossa prendevano parte alla ricorrenza. La festa divenne poi una celebrazione annuale, proclamata da Abramo Lincoln durante la guerra di secessione, e ottenne infine il riconoscimento istituzionale nel 1941, grazie a Franklin Roosevelt.

Nel Giorno del Ringraziamento, a New York, si tiene la famosa Macy’s Parade, l’incredibile parata con palloni aerostatici, musiche e balli lungo tutta la Sixth Avenue.

Anche in Italia si festeggia il Giorno del Ringraziamento: nel corso degli anni, tanti locali si sono attrezzati per organizzare dei menù tipici del Thanksgiving americano. E poi, c’è sempre un buon motivo per essere grati per ciò che di bello abbiamo intorno a noi e sulla nostra tavola!

Ma cosa si mangia il Giorno del Ringraziamento in America?

Il menù tradizionale del Giorno del Ringraziamento americano prevede dei cibi tipici che non possono essere omessi in alcun modo, alcuni anche per un significato speciale:

  1. Il tacchino: non può mancare, nel pranzo del Thanksgiving, il tacchino ripieno. Accompagnato da salsa ai mirtilli e salsa gravy, il tacchino è forse il piatto più rappresentativo di questa festa.
  2. Il secondo piatto più caratteristico, rappresentativo del granturco appena citato, il cornbread: pane fatto con farina di mais e servito durante il pasto per accompagnare salse e sughi.
  3. Purè di patate, cremoso e ottimo da servire con il tacchino ripieno.
  4. La apple pie: la tipica torta di mele americana, da servire alla fine del pasto, o in alternativa, la pumpkin pie , torta di zucca dolce e dai sapori e colori tipici autunnali.

Perché si mangia il tacchino il Giorno del Ringraziamento?

Il tacchino non può mancare in un tradizionale pranzo del Giorno del Ringraziamento. Rappresenta, infatti, il primo animale che i coloni impararono ad allevare grazie all’indicazione dei Nativi Americani, e con il quale riuscirono a sopravvivere al primo inverno, insieme al granturco, e per cui decisero di indire un giorno di ringraziamento a Dio per l’abbondanza ricevuta.

Il tacchino è talmente simbolico in questa festa, che ogni anno, alla Casa Bianca, il Presidente concede la grazia a due tacchini. Questa tradizione risale al 1963, quando l’allora presidente John Fitzgerald Kennedy scelse di non cucinare il tradizionale tacchino, avviando così la consuetudine di non sacrificare dei tacchini durante questa cerimonia, ormai divenuta tradizione.

In alternativa al tacchino, nel menù del Thanksgiving si possono sempre aggiungete altri piatti a base di zucca, castagne, patate dolci, per un menù del Giorno del Ringraziamento vegetariano. Si possono preparare delle ottime torte salate, una vellutata di zucca, la purea di patate, le pannocchie grigliate, la torta di patate dolci.

Il menù tradizionale della cena del Thanksgiving

Di seguito vi lasciamo una serie di piatti tradizionali per un ottimo pranzo o cena del Thanksgiving, tutti da provare, dall’antipasto al dolce. 

Antipasti tipici del Thanksgiving

Tra gli antipasti tipici del Giorno del Ringraziamento, un’insalata di cetrioli semplice e veloce, da servire come contorno o come salsa d’accompagnamento, con l’aceto e aneto.Oppure ancora i cetrioli con vinaigrette al miele e senape, per un altro invitante antipasto da gustare con il cornbread, il pane di mais tipico americano.

Come alternativa al cornbread, si può preparare anche un’invitante focaccia di pane di mais, da servire insieme a una cremosa zuppa di zucca.

I secondi tipici

Tra i secondi piatti, tipici del Thanksgiving, non può mancare il tacchino arrosto con un gustoso ripieno di pane, mele e noci, accompagnato da un contorno di patate dolci al forno, oppure un purè di patate.

In alternativa, si può preparare un morbido sformato di zucca. E non dimenticate la salsa di mirtilli rossi, o cranberry sauce, un accompagnamento al tacchino, immancabile nella tavola del Giorno del Ringraziamento!

I contorni nel pranzo del Ringraziamento

Nel pranzo del Thanksgiving, accanto al tradizionale tacchino ripieno, nei contorni non possono mancare mai le patate, ma spesso si servono anche altre verdure, come dei semplici cavoletti di bruxelles saltati in padella, o ancora dei saporiti fagioli al forno, con la cipolla e la pancetta.

Un’altra tipicità, le verdure arrosto. Un esempio è la zucca glassata. Chiamata glazed squash, la sua preparazione è davvero semplice: la zucca viene tagliata a fettine e cosparsa di zucchero, sale e pepe, per poi essere cotta in forno. Il risultato sarà una zucca dal sapore agrodolce che si sposerà benissimo con la carne del tacchino.

I dolci tipici del Thanksgiving

Ci sono diversi dolci che rappresentano il dessert perfetto per il pranzo del Thanksgiving: non può mancare la torta di noci pecan, o pecan pie, una sfoglia croccante che racchiude al suo interno una crema di noci pecan, sciroppo, uova e zucchero.

Al secondo posto tra i dolci più famosi, la torta di zucca, o pumpkin pie : una fragrante pasta frolla, o brisée, con un ripieno di purea di zucca, spezie, uova e zucchero. Spesso questa torta viene servita con della panna montata, spalmata direttamente sulla torta, oppure servita accanto a una fetta.

Ultima ma non ultima, la famosa apple pie, la torta di mele di nonna papera . Anche in questo caso, una croccante sfoglia di pasta brisée racchiude al suo interno un succoso ripieno di mele aromatizzate con la cannella. Spesso, viene servita, ancora calda, con una pallina di gelato alla vaniglia.

alt

Scopri alcune delle nostre ricette

Leggi anche...

Contenuti preferiti