Esci

La padella di ferro: caratteristiche e usi

Preferiti
Condividi
alt

Si chiama lionese perché è da Lione che arriva, magari non proprio da lì, comunque dall'oltralpe. La padella di ferro è un utensile antico, da sempre usato in cucina per preparare piatti di tutti i tipi con croccanti crosticine e sughetti succulenti.

 

Le caratteristiche della padella di ferro

La padella di ferro è perfetta per friggere e per la cottura al salto, per tostare e rosolare.
Il suo spessore e il materiale di cui è fatta la rendono magnifica per la cottura della carne, perché favoriscono la reazione di Maillard, che fa caramellizzare la carne e crea una croccante crosticina che la ricopre e la mantiene morbida e rossa dentro. La reazione di Maillard non avviene solo con la carne, anche pesci e verdure se ne giovano e si possono cuocere nella padella di ferro con ottimi risultati.
Il ferro, inoltre, aiuta a raggiungere in fretta temperature alte e a mantenerle costanti in modo uniforme. Se si vuole friggere, ad esempio, questo è un requisito fondamentale.
La lionese, tra l'altro, può essere usata un po' dappertutto, tranne che nel microonde. Per il resto, può essere usata sui fornalli a gas o sulle piastre a induzione e persino messa in forno, sempre che il manico lo consenta.

Come pulire la padella di ferro

Importante è non mettere mai la padella di ferro in lavastoglie, né lavarla con il detersivo. Per pulirla dai residui di cibo si possono usare una spugnetta abrasiva e del sale grosso (che pulisce bene ed eservita una azione antibatterica sulla padella. Per eliminare anche le parti non incrostate, basta prendere dei pezzi di scottex e passarli sullla padella. Dopodiché, bisognerà oliare la padella con dell'olio di semi per poi riporla sugli scaffali, sempre protetta da carta assorbente che la separi dalle altre padelle.

Cosa cucinare e cosa non cucinare nella lionese

In linea di massima, nella lionese si può cucinare di tutto, tranne alimenti troppo acidi, come il pomodoro, ad esempio, che fanno una reazione con il ferro della padella e acquistano un sapore metallico.
Inoltre, se se ne possiede una soltanto, è meglio decidere se dedicarla al pesce o alla carne perché, per quanto ci sforziamo, qualche odore resterà sempre e si trasferirà nell'alimento che vi si cuocerà successivamente. Perciò, ecco, se non volete che la vostra colazione sappia di capesante, è importante averne più d'una o scegliere.
Se, invece, odiate lavare le stoviglie, è altamente sconsigliabile cucinarvi le uova strapazzate. Non importa quanto burro si metterà, le uova si attaccheranno comunque alla padella e voi vi...attaccherete e dovrete usare dell'olio di gomito per lavarla come si deve.

 

alt

Scopri alcune delle nostre ricette

Leggi anche...

Contenuti preferiti