Ricette Preferite Profilo Cambia la password Cambia l'Email Esci

Cuneo: saperi e sapori della tradizione

Cuneo, la provincia "Granda", è la terra del buon vivere e del fare, un luogo di scambi e di incontri, culla dei migliori prodotti legati al territorio piemontese, genuini e unici. Offre un'esperienza intensa e straordinaria in tutte le stagioni

SCHEDA ITINERARIO

cuneo-saperi-e-sapori-della-tradizione
Cuneo, con la sua "provincia Granda", la terza più grande per estensione in Italia, rappresenta uno dei migliori punti di partenza per scoprire il Piemonte.
Fondata nel 1198, Cuneo prende il nome dalla forma dell’altopiano su cui sorge, alla confluenza del torrente Gesso con il fiume Stura, un triangolo con una punta conficcata nel cuore della pianura e le altre due aperte verso le montagne e le sei meravigliose vallate che portano in Francia.

È la città dei sette assedi, da sempre considerata strategica dal punto di vista militare, indomita e ribelle, ma anche una città salotto, caratterizzata da un’atmosfera di accoglienza e ospitalità. Centinaia di metri di portici, che ne fanno un vasto centro commerciale all’aria aperta, partono da via Roma, la strada principale del centro storico, per arrivare alla maestosa ed elegante Piazza Galimberti, il salotto della città che tiene viva la memoria della Resistenzaa e della Medaglia d'Oro di cui la città si fregia. La grande Piazza Galimberti è il cuore della città e sede del rinomato mercato del martedì.
Sulle strade principali si affacciano i portali delle chiese più antiche, il palazzo del Municipio e le case della vecchia nobiltà, mentre le vie più strette nascondono tesori architettonici e palazzi medioevali .
Uno degli angoli più suggestivi di Cuneo è certamente la Contrada Mondovì: anticamente contrada degli Ebrei con la sua sinagoga, oggi è zona pedonale e ospita interessanti negozi di prodotti artigianali.
Dalle radici delle antiche mura possenti sono germogliati sipari di verde che affondano nel parco intorno alla città e si estendono nei numerosi viali e giardini, lungo l’alberata striata di luci ed ombre del Viale Angeli, facendo di Cuneo la “Capitale verde del Piemonte”.
cuneo-saperi-e-sapori-della-tradizione
Cuneo, splendida città incastonata nello straordinario paesaggio dell'arco sud-occidentale delle Alpi, dominato dal Monviso, rappresenta un'importante realtà nel panorama dell'agricoltura. Terra di grandi vini, colture di pregio, allevamenti di grande qualità, eccellenti prodotti. Cuneo è la capitale italiana del marrone, in ottobre, infatti, si tiene la famosa Fiera Nazionale del Marrone, dove moltitudine di colori, profumi e sapori inondano le strade cittadine.
Assolutamente da gustare, il dolce principe di Cuneo: il Cuneese al Rhum, nato nel 1923 da un'idea di Andrea Arione. Questo grosso cioccolatino è formato da due cialde di meringa che racchiudono una crema pasticcera al cioccolato fondente e rhum, il tutto rivestito da uno strato di cioccolato fondente. Lo stesso Hemingway, nel 1954, in viaggio da Milano a Nizza, fece una breve sosta nella pasticceria Arione per acquistare i deliziosi cuneesi al rhum da regalare alla moglie Mary, su consiglio di Arnoldo Mondadori.
I saperi tramandati da tradizioni antiche hanno portato all'affermazione di prodotti agroalimentari di eccellenza: i pregiati formaggi Dop come il Bra Dop, il Raschera Dop, il Castelmagno Dop e la Toma piemontese Dop, il grano saraceno, le carni e i salumi quali il cappone di Morozzo, l'agnello Sambucano, la razza bovina piemontese, il lardo, il salame cotto e la salsiccia di Bra.
Ogni stagione offre un'opportunità per gustare nuovi sapori, un giro per i mercati degli agricoltori, una visita alle cantine dei grandi vini rossi, come il Barolo, il vino italiano più famoso al mondo e dei vini bianchi profumati come l'Asti, una sosta nelle tante botteghe dell’enogastronomia presentano un’offerta talmente variegata che non c’è una stagione migliore dell’altra, ognuna ha le sue tipicità.

 
cuneo-saperi-e-sapori-della-tradizione
Per apprezzare al meglio, i funghi e i tartufi, prodotti principi della gastronomia cuneese, non si può non fare una sosta nei migliori ristoranti della provincia di Cuneo.
Il ristorante d'Andrea, situato a Barge, è un luogo accogliente in cui si possono gustare specialità rigorosamente fatte in casa. La sua cucina propone piatti raffinati, risultato dell’incontro tra tradizione del territorio e creatività. Nella struttura è presente anche una cantina che offre sia etichette piemontesi che interessanti proposte provenienti da altre regioni italiane e d’oltralpe. Indirizzo: via Bagnolo 37, 12032 Barge, (CN), tel. 0175 345735, email ristorante@dandrea.info.
Nel cuore della pianura saluzzese si trova, invece, il ristorante D'la Picocarda, occorrerà fermarsi di fronte ad un cascinale rosso mattone ristrutturato con gusto e sobrietà, e, accolti da un'elegante atmosfera, si potranno trascorrere serate indimenticabili e si rimarrà stupiti per le esclusive cerimonie. Ottima la selezione dei vini. Indirizzo: via Cardè 71, 12032 Barge, (CN), tel. 017 530300, email picocarda@libero.it.
Il ristorante Dulcis Vitis è un ristorante elegante e accogliente situato nel centro storico di Alba, capitale delle Langhe, dove sono nate molte attività artigianali e commerciali. Le sale sono collocate nella splendida cornice di una costruzione ricercata, dall’interno della quale si può scorgere un grazioso cortile adibito a dehors estivo. La sua cucina è di alta qualità e questo è reso possibile dalla ricerca mirata di materie prime e prodotti sani, nel pieno rispetto della tradizione. Indirizzo: via Rattazzi 7, 12051 Alba (CN), tel. 335 8248152, email prenotazioni@dulcisvitis.it.

- foto gentilmente concesse dall'archivio dell'A.T.L. del Cuneese
SCOPRIRE CON SAPORIE