Come fare il pane di Pasqua

Il pane, come anche i dolci tipici, non manca mai sulla tavola di Pasqua e le ricette per prepararlo cambiano di regione in regione. Oggi viaggiamo da Nord a Sud per scoprire tutte le ricette del pane di Pasqua che si preparano in Italia. Dal classico casatiello napoletano al pane con lo speck altoatesino, passando per la crescia al formaggio umbra, ecco tre ricette per preparare un pane saporito e gustoso per un tradizionale pranzo di Pasqua che unisca e sazi tutta la famiglia.

 

Il casatiello napoletano

Il casatiello napoletano è il pane classico che si prepara in Campania nel periodo di Pasqua, un gustosissima e pesante torta salata che è una goduria per gli occhi e per il palato. Un pane a forma di ciambellone, con le classiche uova sode incastrate sulla crosta che si possono staccare e mangiare a parte (dopo averle sbucciate, perché sul pane su mettono tutte intere). Il casatiello è una sorta di torta salata a base di formaggio, uova e salumi.
La base del casatiello è la di pasta di pane che viene poi arricchita da strutto, ciccioli, formaggi e salumi vari che viene poi cotta nel forno a legna, ma il casatiello si può cuocere facilmente anche nel forno di casa. Tipico pane che si trova sempre sulle tavole pasquali, il casatiello è anche il classico pranzo al sacco che si porta dietro per i picnic di Pasquetta insieme ad altre magnifiche torte salate come la torta pasqualina.
 

Ingredienti per un casatiello da circa 6 persone (di medio appetito, ma anche quattro buone forchette):

  • 600 g di farina bianca
  • 225 g di strutto
  • 50 g di lievito
  • 1 cucchiaio di pecorino, possibilmente pecorino romano
  • 2 cucchiai di Parmigiano Reggiano possibilmente stagionato 36 mesi
  • 6 uova medie (belle da vedere, perché sono quelle che andranno incastrate sopra al pane)
  • 50 g di pezzetti di salame o altro salume, da aggiungere se si vuole dopo la prima lievitatura
  • 100 g di provolone o cacio, da aggiungere se si vuole dopo la prima lievitatura
  • Sale e pepe quanto basta

Procedimento per il casatiello:

  1. Per fare il casatiello, mescola la farina con 50 g di strutto, il lievito, il sale, il pepe e dell'acqua. L’acqua non deve essere freddissima e va aggiunta mano a mano che si impasta la farina. Serve per rendere morbido l’impasto, che va lavorato con forza per dieci minuti e lasciato a riposare in una terrina ricoperta di farina con un panno umido per un’ora e mezza;
  2. Trascorso il tempo necessario, metti la pagnotta sul tavolo, sgonfiala un po' battendola con le mani e spianala per formare un rettangolo che deve essere alto circa 1 centimetro. Se vuoi e ti piace, puoi aggiungere all'impasto dei pezzettini di salame e provolone (normalmente piccantino). Spalma la pagnotta con lo strutto e cospargila di pepe e parmigiano Reggiano. 
  3. A questo punto stendi di nuovo la pasta a rettangolo e ripiegala in due, ungi la parte superiore con dell’altro strutto, e aggiungi un'altra spolverata di pepe e parmigiano. Ripiega la pasta su se stessa una terza volta e aggiungi di nuovo sugna, pepe e parmigiano;
  4. A questo punto, arrotola la pasta in modo da formare una specie rotolone da mettere dentro uno stampo da ciambellone. Lascia lievitare l'impasto per tre ore circa e aggiungi le uova appoggiandole sulla superficie con la punta rivolta verso il basso e chiudile con dei fili di pasta precedentemente tenuta da parte a formare una croce;
  5. Inforna a circa 160° C per un'oretta, considerando che il tempo di cottura può cambiare.

La crescia umbra e marchigiana

La crescia chiama così perché si tratta di un pane alto alto che lievita (cresce) molto velocemente e ha una forma identica a quella del panettone e un sapore di formaggio fantastico. La crescia si prepara nel periodo di Pasqua in Umbria e nelle Marche e ogni famiglia ha la sua personale ricetta con varianti di formaggi, procedimento e dimensioni. Però la forma del panettone ce l'hanno tutte!

Ingredienti per una crescia al formaggio da circa un chiletto:
  • mezzo chilo di farina bianca 00
  • 10 g di lievito di birra
  • olio extravergine di oliva
  • un bicchiere (circa 150 g) di latte intero non freddo
  • 150 g di Parmigiano Reggiano stagionato 36 mesi
  • 100 g di pecorino morbido fresco
  • 5 uova
  • 12 g miele
  • un cucchiaino di sale
  • pepe quanto basta
Procedimento per fare la crescia al formaggio:
  1. Per fare la crescia al formaggio, versa in una ciotola capiente la farina dopo averla setacciata, il lievito e il miele e inizia a impastare. Mano a mano aggiungi anche il Parmigiano Reggiano (grattugiato) e il latte tiepidino a filo (come l'olio quando si fa la maionese).
  2. A parte, sbatti le uova e poi aggiungi anche quelle al composto continuando a impastare energicamente.
  3. Quando si sarà creato un composto omogeneo, versa l'olio a filo (circa 70 g) e continua a impastare. Aggiungi sale e pepe e impasta ancora.
  4. A questo punto, puoi aggiungere il pecorino tagliato a cubetti all'impasto. Stendi l'impasto in un rettangolo alto un paio di centimetri e ripiega i lembi verso il centro per poi impastare di nuovo e stendere ancora l'impasto. Ripeti questa operazione per tre volte e poi dai all'impasto una forma sferica.
  5. A questo punto, puoi mettere il panetto in una forma imburrata e lasciarlo lievitare per circa tre ore.
  6. Verso la fine delle tre ore, preriscalda il forno a 180° C e cuoci la crescia per un'oretta circa o poco più.

Il pane allo speck dell'Alto Adige

Il pane di Pasqua che si prepara in Trentino Alto Adige viene preparato con un prodotto tipico davvero speciale di queste zone: lo speck dell'Alto Adige. Dentro a questo pane, croccante fuori e morbidissimo dentro, viene messo a cubettini e cotto insieme al pane. Infatti, dello speck si possono prendere anche gli scarti dal macellaio o la parte finale che non si riesce ad affettare. Con l'aggiunta di anice, questo pane di Pasqua di montagna diventa davero particolare. Per non parlare della grattugiata finale di rafano, che aggiunge una nota piccante che persiste senza stuccare.

Ecco gli ingredienti per fare il pane altoatesino con speck, rafano e anice:

  • 500 g di farina bianca
  • 250 ml di latte
  • 50 g di burro
  • 70 g di zucchero
  • 1 bustina di lievito
  • 2 cucchiaini di sale
  • 2 cucchiai di anice
  • 1 radice di rafano da grattugiare
  • cubetti di prosciutto cotto quanto basta
  • pezzetti di speck quanto basta, senza esagerare!

Preparazione del pane di Pasqua:

  1. Per fare il pane di Pasqua altoatesino, mescola bene farina, burro sciolto, latte e il lievito sciolto in un poco di acqua tiepida. Aggiungi anche lo zucchero, il sale e l’anice. Una volta impastato per bene, lascia riposare l’impasto per una mezz’oretta;
  2. Riprendi l'impasto, forma una pagnotta e lascialo riposare per un'altra decina di minuti;
  3. Trascorsi i dieci minuti, metti la pagnotta su un tagliere grande o sul tavolo, sgonfiala battendola con le mani e spianala. Poi lasciala riposare per un’altra oretta.
  4. Trascorso il tempo necessario, puoi aggiungere gli ingredienti gustosi e impastare con speck, prosciutto cotto e una grattugiata di rafano. Infine, lascia riposare un’altra mezz’ora;
  5. Inforna a 200° C per una ventina di minuti e il tuo pane è pronto.

Sigla.com - Internet Partner