Maritati pugliesi

I maritati sono il matrimonio di due celebri formati di pasta: le orecchiette e i maccheroncini. Questo prodotto tipico pugliese si consuma specialmente la domenica e nei giorni di festa. Perché? Scopriamolo con questo identikit.

Le origini dei maritati

L’origine del termine maritati deriva dal fatto che i maccheroncini, chiamati anche maccarruni o minchiarieddi, nella cultura popolare pugliese rappresentano il simbolo della sessualità maschile, mentre le orecchiette sono il simbolo della sessualità femminile. Maritati significa, quindi, sposati e questo formato di pasta è stato protagonista dei pranzi nuziali salentini del passato come augurio per un matrimonio sereno e fecondo.

La produzione dei maritati

Orecchiette e maccheroncini vengono preparati con un impasto a base di semola di grano duro e acqua. Per realizzare i maccheroncini l’impasto viene arrotolato attorno a un apposito ferro, “paduro”, che viene poi sfilato. Le orecchiette, invece, nascono da cordoncini d’impasto spessi come un dito e lunghi circa 30 cm che vengono tagliati in porzioni di 1 cm e schiacciati con il pollice sul piano di lavoro per poi essere ribaltati ottenendo la classica forma a cupola. Una volta pronti, i maritati vengono fatti essiccare lentamente a basse temperature.

I maritati in cucina

I maritati pugliesi sono perfetti in abbinamento a sughi rossi di carne con l’aggiunta di pecorino o con un sugo di pomodoro con formaggio cacioricotta. Una ricetta facile da rifare a casa, buona e saporita è quella dei maritati con crema di broccoli, salsiccia e caciocavallo silano. Un elemento morbido e cremoso dato dai broccoli, uno sapido dato dalla salsiccia e uno che lega tutto insieme sciogliendosi sulla pasta una volta grattugiato: il caciocavallo silano Dop.
Ovviamente, questo formato di pasta sta bene con gli stessi fantastici abbinamenti che normalmente si propongono con le orecchiette: dal classico sugo broccoli e acciughine a quello con le cime di rapa, passando per versioni vegan all'ortolanacolorate con cavolo e cipolle borettane o sughi di pesce persico e verdure.
Un tocco finale da vero chef? Aggiungere sui maritati, giusto prima di servirli, un cucchiaino di frisella sbriciolata, tostata e poi frullata.
 
I maritati pugliesi si trovano anche nella linea Sapori&Dintorni Conad.
 
 

Sigla.com - Internet Partner