Ricette Preferite Profilo Cambia la password Cambia l'Email Esci

A tutto tiramisù: 10 ricette del dolce più famoso del mondo

Che il tiramisù sia senza dubbio uno dei dolci più famosi d'Italia, è un'affermazione che non ammette repliche. Come tutte le cose famose e buonissime, l'origine è incerta e tutti ne rivendicano la paternità. Una delle ipotesi sull'origine di questo dolce, lo collega a Siena, dove venne creata una "zuppa del duca" in occasione della visita di Cosimo de' Medici, che avrebbe una ricetta simile a quella del tiramisù attuale.
a-tutto-tiramisu
Che il tiramisù sia senza dubbio uno dei dolci più famosi d'Italia, è un'affermazione che non ammette repliche. Come tutte le cose famose e buonissime, l'origine è incerta e tutti ne rivendicano la paternità. Una delle ipotesi sull'origine di questo dolce, lo collega a Siena, dove venne creata una "zuppa del duca" in occasione della visita di Cosimo de' Medici, che avrebbe una ricetta simile a quella del tiramisù attuale.
L'Emilia Romagna afferma che il tiramisù potrebbe essere nato lì, visto che l'Artusi ne scriveva già nel 1891, ma nel suo dolce si usava burro invece del mascarpone. Anche Torino vuole il suo spazio in questa storia controversa, e si dice che il tiramisù sia stata la creazione di un pasticcere in onore di Camillo Benso Conte di Cavour in sostegno alla sua attività per unificare il territorio italiano.
Il tiramisù è così buono e così famoso che anche oltreoceano tentano di aggiudicarsene la paternità. Infatti pare che un certo Carminantonio Iannaccone afferma di esserne l'unico inventore, e di aver proposti questa creazione nel suo passato trevigiano negli anni Settanta, prima di emigrare negli USA, dove vive ancora oggi e dove ha raccontato la sua storia al Washington Post. Ed è proprio Treviso uno dei contendenti più agguerriti di questa corsa ad eleggersi creatore del tiramisù, guerra che combatte con il Friuli Venezia Giulia. A Treviso pare che il dolce fu inventato negli anni '60 nel ristorante "Alle Beccherie" da parte del pasticcere Roberto Liguanotto. Mentre in Friuli si dice che il dessert sia stato inventato nell'albergo Roma dove veniva appunto servito il Dolce Torino di Pellegrino Artusi, ma dove sostituirono il mascarpone al burro inzuppando i savoiardi nel caffè. Ma anche in provincia di Gorizia c'è un candidato al trono: Mario Consolo che lo chiamò "Vetturino" negli anni '40 e fece registrare addirittura la ricetta da un notaio. 

Il museo del tiramisù

Insomma il tiramisù ha una storia così avvincente che nella città di Treviso hanno deciso di dedicargli un museo, con l'intento di non perdere nessuna storia, variante di ricetta o contributo che si tramanda di generazione in generazione a proposito di questo dolce meraviglioso. Ed è proprio per questo motivo che tutti possono contribuire alla nascita del museo, inviando una mail a segreteria@tiramisubeccherie.it, o recandosi ogni venerdì dalle 15 alle 18 allo sportello allestito alla Casa dei Carraresi, il luogo dove sorgerà il museo. L'obiettivo è quello di superare ogni rivalità e offrire a tutti una storia su uno delle ricette italiane più famose e apprezzate. Anche noi vogliamo dare il nostro personalissimo contributo con queste 10 ricette di tiramisù un po' particolari

 

Tiramisù e frutta

Quello tra il tiramisù e la frutta e sicuramente una grande storia d'amore, anzi più di una. La prima volta che ne ho assaggiato uno con le fragole mi sono chiesta come mai non fosse ancora obbligatoria la presenza della frutta in questo dolce strepitoso. La frutta infatti dona un po' croccantezza e freschezza al tiramisù e si sposa benissimo con la crema al mascarpone. Provate per credere:

Versioni classiche e cioccolato

Nella classica ricetta del tiramisù, il matrimonio di mascarpone e savoiardi è ricoperto da uno velo di cacao in polvere. Ma il tiramisù non vive di certo di solo cacao: il cioccolato può essere fuso e aggiunto per decorare il dolce, o ancora a scaglie per regalargli un gioco di consistenze. Se volete essere originali potete anche fondere del cioccolato fondente e ricoprire i savoiardi invece di inzupparli nel caffè, e aggiungere quest'ultimo in polvere sullo strato di crema di mascarpone. 
  • Tiramisù con cioccolato al peperoncino: parliamo ancora di cioccolato, n questo caso di cioccolato di Modica che viene ottenuto da una particolare lavorazione "a freddo" della materia prima, saltando la fase del concaggio. Questo cioccolato di Modica in particolare è arricchito dal peperoncino, che lascia solo una nota leggermente piccante. 
  • Tiramisù con crema di nocciole: il tiramisù dello chef Stefano De Gregorio non ha i savoiardi ma un pan di spagna morbido a base di farina di riso e zucchero di canna. Questa versione è perfetta anche per gli intolleranti al glutine e al lattosio che non possono godere delle meraviglie della ricetta tradizionale.
  • Tiramisù di Chiara Gamberale: tra le nostre ricette non ne poteva mancare una d'autore, e noi abbiamo scelto quello della scrittrice di Chiara Gamberale, che lo prepara per la madre nel suo bellissimo "Per dieci minuti". È un tiramisù classico che in questa carrellata non poteva proprio mancare. 

Anche il tiramisù va fuori dagli schemi

Dopo frutta e cioccolato, nel tiramisù ci abbiamo messo di tutto: dallo squacquerone alla colomba pasquale. Le ricette classiche, come questa, sono una tela immacolata dove testare e inventare nuovi sapori e nuovi accostamenti. Potete sostituire il mascarpone con il formaggio spalmabile, i savoiardi con la colomba, il caffè con il liquore. Non ci sono limiti alla fantasia: è così che nascono le ricette leggendarie.
  • Tiramisù al bicchiere con colomba alla kahlua: la base del tiramisù viene completamente trasformata dalle fette di colomba (ricordatevi che questa è una ricetta perfetta per il menù di pasquetta) e dal tocco alcolico della kahlua, un liquore al gusto di caffè. 
  • Semifreddo di tiramisù con contaminazioni catalane: zabaione crudo, chantilly al mascarpone, crema bruciata e frutti di bosco. C'è qualcos'altro che dobbiamo aggiungere per convincervi a provarla?
  • Tiramisù dolce di squacquerone: sì avete capito dai, lo squacquerone ha un lato dolce, come tutti noi. Per farlo uscire basta frullarlo con il miele. Parola di chef Deg. 



 
SCOPRIRE CON SAPORIE