Esci

Carlo Erba in un museo

Preferiti
Condividi
alt
Il Museo della Scienza e della Tecnologia Lonardo Da Vinci si rinnova con una mostra dedicata al padre della farmacia in Italia e alla sua azienda: Carlo Erba, che incidentalmente inventò il concorso Miss Italia

La mostra “Carlo Erba. L'innovazione in farmacia-L'affascinante storia che ha trasformato una professione” del Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia, che l'ha concepita e realizzata, dal  primo dicembre è aperta al pubblico e per tutti i farmacisti l'ingresso al museo è gratuito. Un'esposizione nata per per "onorare allo stesso tempo l’uomo Carlo Erba, la sua azienda e la nobile professione del farmacista", come ha spiegato Gaetano Colabucci, Direttore Generale Carlo Erba e Johnson & Johnson, in occasione della conferenza stampa di venerdì 30 novembre.  “Carlo Erba, farmacista a sua volta”, ha continuato Gaetano Colabucci, “è infatti una figura di altissimo profilo che ha segnato la storia dell’industria farmaceutica nel nostro paese, ha dato il proprio nome alla marca storica della farmacia italiana e ha posto le basi della moderna figura del farmacista. Siamo sul mercato da oltre 150 anni e questo è un grande onore ma anche una grande responsabilità, perché vogliamo sempre offrire al farmacista e ai suoi clienti proposte affidabili e vantaggiose, raccogliendo l’eredità che Carlo Erba ci ha lasciato e seguendo i valori fondanti di questa azienda: tradizione al passo coi tempi, competenza, qualità e sicurezza. Ci affidiamo soprattutto al rapporto di stima e fiducia che in oltre 150 anni Carlo Erba ha costruito con i farmacisti italiani, veri professionisti della salute e partner insostituibili del nostro lavoro, così ben rappresentati nel reportage fotografico di Alessandro Albert e Paolo Verzone, a cui va un ringraziamento speciale per aver contribuito a questa mostra con un omaggio davvero unico ed originale al farmacista italiano di oggi”.

La figura di Carlo Erba inserita in un museo così importante celebra i suoi traguardi e conquiste nel campo scientifico partendo dall'idea che fare cultura significhi organizzarsi per vivere meglio e avanzare nel campo di studi intrapreso.

Il direttore generale del museo Fiorenzo Galli, intervenuto nella conferenza stampa, ha dichiarato: “è nella natura e nella missione del nostro Museo raccontare la storia dell’industria italiana, delineare il contesto in cui si è sviluppata e offrire uno sguardo alla sua contemporaneità. Attraverso iniziative come questa creiamo esperienze per pubblici diversi, sia per specialisti sia per non addetti ai lavori, permettendo a tutti di riscoprire un patrimonio identitario importante, in questo caso legato a scienza, tecnologia e industria. È per questo motivo che siamo stati felici di cogliere l’opportunità offertaci dalla Carlo Erba di progettare e realizzare una mostra dedicata a un personaggio chiave come il suo fondatore, un uomo che ha contribuito in maniera decisiva a rivoluzionare il settore farmaceutico in Italia. Un’esperienza importante, che ha segnato il nostro modo di accedere al farmaco come lo conosciamo oggi e che invitiamo tutti i visitatori a riscoprire in questo percorso fatto di documenti, oggetti e testimonianze ma anche di emozioni e di persone”.

Sono due le curatrici del Museo della Scienza e della Tecnica che si sono occupate della mostra e stabilito l'approccio migliore per mettere in risalto un personaggio così attivo nel campo della farmacia, nella città di Milano e dell'ascesa della sua impresa. È stato scelto di seguire un percorso tematico e non cronologico per distinguere gli aspetti che caratterizzarono l'esistenza di Carlo Erba e quella che corre parallela: l'evoluzione della farmaceutica. Gli anni Trenta, Quaranta, Cinquanta, Sessanta dell'Ottocento, quelli in cui vive e si impone la figura di Carlo Erba sono quelli degli avanzamenti nel campo della chimica, della medicina e della farmacia, un periodo di grandi progressi scientifici e trasformazioni, in cui Carlo Erba è protagonista. Sono cinque i percorsi tematici scelti per ripercorrere l'affascinante storia di un provinciale, nato in una famiglia di speziali e che dal nulla ha creato un impero e conquistato Milano. Da quando nel 1837 questo giovane ambizioso  acquista la farmacia e il retrobottega, in zona Brera, a Milano, l'attività sperimentale ha inizio e così l'azienda Carlo Erba.

Il percorso tematico “Un'idea per Milano” è il primo che si incontra accedendo alla sala dedicata a Carlo Erba, racconta la sua vita sociale, l'impegno per rendere migliori le condizioni di vita dei milanesi e per raggiungere ulteriori traguardi scientifici.

Proseguendo ci si imbatte in “L'officina delle pillole” dove assistere ai progressi introdotti da Carlo Erba e da altri farmacisti nel confezionamento dei farmaci. Carlo Erba introdusse la sigaretta di stramonio, rimedio per l'asma e la carta senapata, per liberare le vie respiratorie.

La giusta ricetta” spiega come avveniva lo studio sperimentale sui farmaci, spesso testati dagli stessi medici o farmacisti e non sempre con risultati positivi.

Nella zona intitolata “Vita da farmacista” si vuole mostrare il lavoro del farmacista oggi, il ruolo che ricopre nella vita delle persone, i molteplici lavori che svolge. A disposizione di tutti c'è un simpatico bugiardino interattivo che illustra come interagire con il farmacista, quando è bene consultarlo, dove trovarlo ecc.

Arrivando verso la fine della sala si scopre che la Carlo Erba ha inventato accidentalmente Miss Italia: nell'area “Un sorriso per la scienza” vengono descritte alcune delle campagne pubblicitarie dell'azienda e in particolare il concorso “Cinquemila lire per un sorriso” del 1939, idetto per pubblicizzare la linea di cosmesi della Carlo Erba e che in seguito è diventato Miss Italia. In questa interessante area scopriamo inoltre che la Carlo Erba, in quegli anni, vendeva anche dentifici, marmellate, latte in polvere, biberon e Idriz, per rendere l'acqua di casa frizzante. 
La Carlo Erba è così un patrimonio della storia italiana, storia della farmacia, ma anche dell'Italia stessa.

Infine, nello spazio “Minicinema”, ci sono una serie di documentari d'epoca, oltre a un recente filmato che testimonia la vita di Carlo Erba.

Un viaggio all'interno dell'universo della farmacia per un pubblico vasto ed eterogeno, una storia per comprendere come la farmacia è diventata una scienza moderna, fino a diventare ciò che è oggi, per avvicinarsi alla vita del Carlo Erba uomo, dell'industria Carlo Erba, del suo successo e del ruolo che ha ricoperto nello sviluppo dell'Italia.

Per visitare l'affascinante mostra, dal primo dicembre al 27 gennaio, trovate ulteriori informazioni sul sito del museo: www.museoscienza.org. 
www.fondazionecarloerba.org
www.jnjmedical.it




di Maria Spadaro

alt

Scopri alcune delle nostre ricette

Leggi anche...

Contenuti preferiti