Ricette Preferite Profilo Cambia la password Cambia l'Email Esci

Le verdure di luglio: la spesa del mese

Quando luglio è molto caldo, bevi molto e tienti saldo. Fortuna che a luglio sono di stagione tantissimi frutti dissetanti e tante verdure cariche di sali minerali. Peperoni, patate, pomodori, melanzane, zucchine e fiori di zucca, cetrioli e fagiolini sono le verdure più belle, buone e mature in questo mese caldo e afoso. Invece dolci e zuccherini, polposi e dissetanti sono i frutti di stagione a luglio: pesche, susine, fragole, frutti di bosco, prugne, limoni, anguria e melone.
le-verdure-di-luglio-la-spesa-del-mese
Quando luglio è molto caldo, bevi molto e tienti saldo. 

Fortuna che a luglio sono di stagione tantissimi frutti dissetanti e tante verdure cariche di sali minerali. Peperoni, patate, pomodori, melanzane, zucchine e fiori di zucca, cetrioli e fagiolini sono le verdure più belle, buone e mature in questo mese caldo e afoso. Invece dolci e zuccherini, polposi e dissetanti sono i frutti di stagione a luglio: pesche, susine, fragole, frutti di bosco, prugne, limoni, anguria e melone. Quanti colori e gusti diversi, da combinare in piatti tipici della tradizione, rivisitazioni di chef ed esperti in cucina o semplicemente da gustare al naturale. E se cucinare e stare ai fornelli non è proprio cosa per te, corri ai ripari con smoothie alle prugne della California, centrifughe disintossicanti, energizzanti e centrifugati adatti anche ai bambini!
 

Peperoni e cetrioli, le verdure di Luglio


Peperoni e patate, cetrioli e pomodori e fiori di zucca impastellati e fritti. Tre ricette per l'estate più bella che ci sia. 
Pipi e patati, ci sono food blogger come Teresa Balzano che gli hanno dedicato un sito a questo piatto tipico calabrese semplice e povero, ma buono e nutriente. La versione dello chef Antonio Corrado propone un modo molto elegante e creativo di tagliare le patate che sono accompagnate da una crema di peperoni, magnifico. 
Sceglili gialli se li vuoi più teneri e delicati; rossi se li preferisci più dolci e zuccherini, verdi - tipo friggitelli - se li preferisci piccanti e li vuoi fare ripieni e gratinati al forno.
Qualche trucchetto per cucinarli? Innanzitutto, per renderli più digeribili assicurati di togliere tutti i semini e tutta la parte bianca; dopodiché, cuocili a lungo e in caso pelali (togli la pelle) sbollentandoli appena in acqua bollente. 
Li preferisci come contorno? Falli seguendo la ricetta tradizionale campana: in padella con olio, poi conditi con uvetta, pinoli e aceto: un agrodolce fantastico.

Ricchi di acqua e quindi delicati e ipocalorici, i cetrioli sono fantastici in insalata con i pomodori. Un filo di olio, sale e qualche goccia di limoni di Amalfi. Questo ortaggio il rimedio giusto contro il caldo. In più, ha un ridottissimo apporto calorico pur essendo una ricca fonte di sali minerali come potassio, sodio e fosforo. Il cetriolo è perfetto nell'abbinamento con gli altri ingredienti. E se te ne avanza un po', puoi provare a preparare il gazpacho verde a base di zucchine, sedano, cetriolo e molto altro.

Frutti di bosco, anguria e melone, la frutta di stagione dissetante

Succosi, profumati e nutrienti, i frutti di bosco sono i frutti più dolci e benefici dell'estate. More, ribes, fragoline di bosco, mirtilli e lamponi. Attenti a rovi e alle spine e fatene incetta. Ricchi d’acqua - ne sono composti al 90%- vitamine e sali minerali i frutti di bosco sono dissetanti e ti depurano e, grazie a capacità antiossidanti, contrastano i radicali liberi e portano benefici anche al sistema cardiocircolatorio. Provali in accompagnamento ai pancake, nei sorbetti o in coulis con gelè di zuppa inglese; ma sappi che stanno benissimo anche in abbinamento con il pesce, come nella ricetta della cruditè di ricciola con pere e lamponi.

Il frutto più dissetante che ci sia, l'anguria è costituita al 95% di acqua e per questo è un alimento molto rinfrescante: la bevanda naturale perfetta per reintegrare i sali minerali persi con il sudore durante le calde giornate estive. Un unico accorgimento: evita di mangiarne a fine pasto, perché per ogni 600g di anguria si ingerisce circa mezzo litro d'acqua, che diluisce i succhi gastrici e rallenta i tempi di digestione, per questo è meglio mangiare il cocomero a merenda, in generale lontano dei pasti. 

Il melone, arancione, bianco e giallo raggiunge il massimo della dolcezza e della freschezza in piena estate, stagione di cui è un po' il simbolo. Poche calorie, tanta energia in un paio di fette di melone. Ottimo sia come antipasto che come fine pasto è perfetto anche per una merenda in spiaggia oppure in sorbetti e gelati o semifreddi. Alcuni lo usano anche cotto per dar vita a composte e marmellate. Fantastico nel classico abbinamento con il prosciutto crudo, puoi creare degli sfiziosi spiedini con un crudo toscano e meloni bianchi e gialli. Se aggiungi qualche mozzarellina crei l'insalatona perfetta per l'estate. Freschissimo è l'abbinamento con il melone nei primi piatti, come nel caso degli stracci di pasta alla menta con pistacchi, melone e astice. Come dessert è perfetto così com'è mangiato a fette, oppure in sfiziose ricette in cui il melone viene usato sia come ingrediente che come piatto da portata come nel cestino di melone con macedonia e ganache al cioccolato bianco e rum, o in quello con la frutta glassata al cioccolato
SCOPRIRE CON SAPORIE