Basilico: tutti gli usi in cucina

Il suo profumo è inconfondibile, il colore è di un bellissimo verde brillante, la sua stagione è l'estate: si tratta del basilico, una semplice pianta aromatica che cresce un po' in tutto il Mediterraneo, ma che è diventata iuno dei simboli più rappresentativi d'Italia, insieme alla mozzarella e al pomodoro, ovviamente. Tra le regioni in Italia, quella che del basilico ha fatto la propria religione è la Liguria, che gli ha addirittura dedicato un bellissimo parco.

Le proprietà del basilico

Ricco di vitamine (vitamina A, vitamine del gruppo B tra cui niacina, tiamina e riboflavina, vitamina C o acido ascorbico e vitamina E) e sali minerali (calcio, ferro, fosforo, magnesio, manganese rame, potassio, sodio e zinco), di proteine, acqua e fibre, il basilico ha la caratteristica di essere un digestivo naturale, soprattutto se aggiunto negli infusi (quello che vi rimane sullo stomaco del pesto è l'aglio, non il basilico). Oltre a stimolare la digestione, questa pianta stimola anche l'appetito, ha proprietà depurative, antinfiammatorie, è antisettica e contribuisce al benessere del sistema nervoso con le sue proprietà antidepressive. Il suo olio essenziale allontana le zanzare, proprio come la citronella. L'olio essenziale, aggiunto all'acqua, fa da tonico per la pelle.

Curiosità sul basilico

  1. In alcuni paesi, il basilico viene chiamato anche Erba di San Giuseppe
  2. Nel mondo esistono sei varietà di basilico: la Cinnamon, dal Messico, con un sapore speziato che ricorda quello della cannella; la Dark Opal, simile alla Cinnamon, sempre con un forte sapore speziato; la Minimum, di origine greca, si adatta meglio ai climi freddi; la Purple Ruffles; l'Anise che ha un leggero profumo di anice e la Crispum, che sarebbe il classico basilico che conosciamo
  3.  La prima ricetta del pesto risalirebbe all’Ottocento, anche se all’epoca esistevano già altri tipi di salse pestate come l’agliata con aglio e noci, preparata in Liguria durante la repubblica marinara genovese e il pistou francese.

Il basilico genovese DOP

Il basilico genovese Dop è la varietà migliore di basilico. Il genovese DOP si distingue per le sue foglie con forma ovale e convessa, dal colore verde tenue. Il profumo del basilico genovese Dop è particolarmente delicato ed è assolutamente privo di quel retrogusto di menta che, invece, caratterizza gli altri pesti. Il Consorzio del Basilico Genovese DOP riunisce una serie di aziende e produttori, tutela la promozione e la valorizzazione del marchio del basilico genovese Dop e l'identità del prodotto. Difende i consumatori dalle frodi e dei messaggi ingannevoli.

Il basilico in cucina

Il basilico, anche se è un'erba aromatica dal sapore molto deciso, è un alimento versatile in cucina, che può essere seccato, cotto, fritto, frullato e preparato in moltissimi modi diversi, abbinato agli alimenti più disparati. Persino nei dolci il basilico rende bene, come nelle tortine di mele con salsa al basilico. Ma vediamo insieme tutte le ricette, tipiche e non, che si possono fare con il basilico.

Il pesto genovese

Oltre, ovviamente, al basilico l'altro ingrediente fondamentale per fare il pesto ligure è il formaggio. Nella ricetta del Consorzio se ne utilizzano due tipi: Parmigiano Reggiano Dop (meglio se stagionato 30 mesi) e Pecorino stagionato. Dopodiché, vanno aggiunti i pinoli marittimi del Tirreno, che danno sapore e consistenza alla salsa. Altro ingrediente indispensabile per il pesto è l'aglio. La ricetta originale preferirebbe l'aglio di Vessalico. Servono, inoltre, sale grosso e olio extravergine di oliva, possibilmente ligure, perché più delicato rispetto agli altri.

Infuso al basilico

Il risultato sarà un gradevole infuso digestivo con potere calmante sull'intero organismo. Al bisogno consumarne 2/3 tazzine al giorno, al termine dei pasti. Per preparare un infuso digestivo al basilico:
  1. Lasciare 40 g di foglie fresche di basilico in infusione per 5/10 minuti in due litri d'acqua bollente.
  2. Filtrare e lasciare intiepidire.

Liquore digestivo al basilico

Il liquore digestivo al basilico, adeguatamente confezionato, può essere un originale regalo da fare a parenti e amici. Accompagnato magari dalla ricetta per prepararlo e da un bel libro sulle proprietà curative delle piante aromatiche.
  1. Lavare accuratamente 80 foglie di basilico e asciugarle con delicatezza.
  2. Fare macerare le foglie di basilico, per una quindicina di giorni, in 1 litro di alcool a 90°C in un contenitore di vetro a bocca larga, sigillato ermeticamente.
  3. Trascorso tale tempo, far bollire 700 g di zucchero con 1 litro d'acqua, ricavando così uno sciroppo piuttosto denso da far raffreddare completamente.
  4. Filtrare l'alcool aiutandosi con un colino e unirlo allo sciroppo freddo. Versare il tutto in una bottiglia di vetro utilizzando come filtro un imbuto ricoperto di garze perfettamente pulite.
  5. Conservare in un luogo fresco fino al momento di servire.

Il pane al basilico

Fantastico anche nell'impasto per fare i crostini, il basilico è perfetto per aromatizzare, insaporire e colorare il pane, che si prepara così:
  1. Per preparare il pane al basilico, frulla il basilico con 250 ml di acqua fredda
  2. Miscela le farine, mettile in una ciotola e forma una cavità al centro
  3. Sciogli una bustina di lievito nel frullato di acqua e basilico (che nel frattempo deve aver raggiunto la temperatura ambiente), aggiungi lo zucchero e versalo nella cavità
  4. Lascia riposare per circa un quarto d'ora fino a che che la miscela si gonfia e impasta per una decina di minuti aggiungendo anche il sale
  5. Copri l'impasto con un canovaccio o con pellicola e fallo lievitare fino a che non avrà raddoppiato il suo volume
  6. Disponi l'impasto in uno stampo da plumcake, lascia lievitare per altri 15 minuti
  7. Preriscalda il forno a 200°C e cuoci il pane al basilico per circa mezz'ora

Primi piatti con basilico

Ecco tutti i primi piatti sfiziosi in cui il basilico è il vero protagonista:

Antipasti freddi e caldi con basilico

Ecco tutti gli antipasti freddi e caldi, veloci e facili da preparare con il basilico:

Sigla.com - Internet Partner