Esci

5 cose che non dovete mai mettere nel frullatore

Preferiti
Condividi
alt

Bene, avete preso il vostro primo frullatore e adesso? Frullati a parte, cosa pensate di farne? Espandere i vostri confini nell'utilizzo del frullatore può fare realmente la differenza in cucina (abbracciamo forte i ceci marchigiani che trasformeremo in hummus senza alcuna fatica). La potenza di quel motore e di quelle lame possono gestire quasi tutto, ma ci sono poche cose che proprio non vogliono, e non dovrebbero, entrare nel nostro blender. Scoprite con noi quali sono le 5 cose che non dovrebbero mai entrare nel vostro frullatore

 

5 cose che non dovete mai mettere nel frullatore

 

Le patate schiacciate

Questo è un errore davvero innocente, ma se userete il frullatore per schiacciare le patate otterrete un risultato fallimentare. Le lame del frullatore lavoreranno le patate eccessivamente spingendole a rilasciare troppo amido. Il risultato sarà un ammasso colloso e gommoso al posto del contorno morbido che tutti amiamo. Per il purè non ci sono scorciatoie, continuate con lo schiacciapatate e magari con la nostra ricetta del purè di patate mantecato all'olio d'oliva

 

Frutta secca o pomodori essiccati

Se avete un frullatore super potente di ultima generazione, per il quale avrete speso metà dei soldi destinati alle vostre vacanze, questo passaggio non è un problema. Ma se avete un frullatore standard, la texture particolare della frutta secca potrà attaccarsi alle lame e rovinarle. Se avete assoluto bisogno di frullare questo tipo di ingredienti - per preparare ad esempio un pesto di pomodori secchi come quello che serve per il coniglio con pesto di pomodori secchi e pinoli dello chef Stefano De Gregorio - immergeteli prima in acqua tiepida per ammorbidirli. 

 

Spezie intere

Il macina spezie esiste per una ragione, proprio perchè insieme a mortaio e pestello sono i migliori attrezzi da cucina per tritare le spezie. Le lame standard del frullatore non sono state pensate per macinare le spezie. Alcuni frullatori hanno un accessorio a parte apposta per questo scopo. L'altezza del bicchiere del frullatore può anche spingere le fini particelle delle spezie tritate verso l'alto e disperdendole poi nell'aria, oltre a rendere difficile radunarle. 
Leggi anche: come cucinare con la curcuma, il nuovo super food

 

Liquidi bollenti

Frullare le zuppe sarà sicuramente uno dei motivi per cui avrete acquistato il frullatore, lo so. Ma se quella zuppa sta ancora bollendo, versarla direttamente nel bicchiere del frullatore potrebbe essere molto pericoloso. Intrappolare un liquido bollente in un frullatore schiacciando poi il bottone "on" crea vapore e pressione che possono portare all'esplosione del tappo e a una bomba di zuppa alla zucca con bacon e mandorle che si sparge ovunque. Al posto di correre questo rischio, lasciate che la zuppa si raffreddi per almeno 5 minuti prima di trasferirla nel frullatore. Non riempitelo mai per più di metà e tenete il tappo ben fermo con un canovaccio in modo da prevenire qualsiasi incidente. 

 

Tutto quello che è super congelato 

Ancora una volta questo consiglio è da ignorare se avete un frullatore incredibile e potentissimo, che sarà sicuramente all'altezza anche di questo lavoro. Un frullatore standard potrebbe avere un po' di problemi con gli ingredienti più duri e spessi. I cubetti di ghiaccio potrebbero essere più difficili da rompere in modo efficace, la frutta congelata potrebbe rimanere a tocchetti, e le lame potrebbero piegarsi per la troppa pressione. Invece, se state provando a fare uno smoothie in un frullatore normale, lasciate la frutta congelata a scongelare per 10 minuti prima di frullarle, e usate ghiaccio già tritato. Prova lo smoothie con il latte di mandorle con frutti di bosco e noci

alt

Scopri alcune delle nostre ricette

Leggi anche...

Contenuti preferiti