Esci

Vitello tonnato al contrario con maionese di capperi di Pantelleria

Preferiti
Condividi
Vitello tonnato al contrario con maionese di capperi di Pantelleria
Un vitello tonnato rivisitato per un antipasto estivo, facile da preparare ma di grande effetto. Un vitello tonnato al contrario....ma che sognifica? Che normalmente, s...
  • 10 min
  • 20 min
  • 4 pers.
  • Media

Ingredienti

Ingredienti per quattro persone:
  • 200 g di magatello di vitello (ma va bene anche il filetto)
  • 200 g di ventresca di tonno (o tonno rosso)
  • 130 g di capperi di Pantelleria Sapori&Dintorni (da mettere subito a dissalare in una ciotolina con acqua fresca)
  • Qualche filetto di alici di Sicilia sott'olio Sapori&Dintorni
  • 50 ml di salsa ponzu
  • 20 ml di salsa di soia senza sale
  • 100 ml circa di olio di semi di arachidi
  • 2 cucchiai di aceto di mele
  • Olio extravergine di oliva q.b.
  • Sale
  • Pepe
  • Germogli per decorare

Procedimento

Not given

Step 1

  • Scottare in padella la ventresca e ricavarne un cubotto
Not given

Step 2

  • Scottare la carne di vitello in una padella rovente e poi farla riposare 10 minuti
Not given

Step 3

  • Tagliare la carne a fettine sottili
Not given

Step 4

  • Preparare la polvere di alici
Not given

Step 5

  • Preparare la maionese di capperi
Not given

Step 6

  • Impiattare
Salva ricetta

Approfondisci

Un vitello tonnato rivisitato per un antipasto estivo, facile da preparare ma di grande effetto. Un vitello tonnato al contrario....ma che sognifica? Che normalmente, secondo la ricetta tipica piemontese, il vitello sta sotto e il tonno sta sopra, sotto forma di salsa, perché viene frullato con alici, capperi e olio e reso quella meraviglia che spalmeresti ovunque che è la salsa tonnata. Nella ricetta di oggi, invece, il tonno sta sotto e sopra trovi delle fettine di vitello appena scottato, una maionese di capperi e una polvere di acciughe. Insomma, gli ingredienti ci sono tutti, si tratta solo di averli combinati in modo diverso...con l'aggiunta di un tocco orientale che rende questo antipasto facile un piatto gourmet, che ti fa viaggiare.
E per prepararlo ti servono soltanto due padelline e un frullatore e il grosso è fatto! La ricetta è dello chef Stefano De Gregorio che, come sempre, ti insegna a preparare piatti che ricordano la tradizione ed esaltano tutta la bontà dei prodotti tipici nostrani, come il sapore un po' aspro e piccante dei capperi di Pantelleria e il gusto salato dei filetti di alici di Sicilia, e li combina con ingredienti che pronvengono da lontano, come la salsa di soia e la salsa ponzu, le salse di base della cucina giapponese che ogni famiglia prepara a modo proprio seguendo ricette vecchie generazioni che spesso vengono tenute segrete persino agli amici!
Questa ricetta è davvero semplice e non tanto per dire. Per comporre un piatto basta scottare il tonno in padella e fare lo stesso con il vitello. Si potrebbe addirittura usare la stessa padella e sporcarne una sola. In questo caso è meglio cuocere prima la ventresca e dopo il vitello, che andrà fatto riposare una decina di minuti e poi tagliato a fettine. Dopodiché, non si dovrà fare altro che preparare due salse: la prima è bella che pronta semplicemente mescolando la salsa ponzu e la salsa di soia nelle quantità indicate negli ingredienti; la seconda si prepara frullando i capperi (già dissalati) con l'aceto di mele e l'olio di semi di arachidi.
Un tocco finale da vero chef? Niente di più semplice della polvere di alici, che si prepara semplicemente scolando i filetti dall'olio in cui sono immersi e mettendoli a essiccare in forno o nel microonde. Dopodiché, basterà sbriciolare i filetti con le mani e la polvere di alici sarà pronta.
Ecco che il nostro vitello tonnato rivisitato al contrario è pronto! Un antipasto estivo

Contenuti preferiti