Ricette Preferite Profilo Cambia la password Cambia l'Email Esci
  • 45
  • 4 pers.
  • Media
  • Basso
"In cucina non ci sono barriere e confini alla fantasia se la meta finale sono il gusto e l’estetica". Questo è il motto del nostro food blogger Alfredo Iannaccone che ci propone la ricetta di un finger food molto sfizioso: i gamberi rossi di Mazara del Vallo con tartare di baccalà. Per una cena a base di pesce questa ricetta conquisterà i palati di tutti gli ospiti, anche per coloro che sono intolleranti al glutine.
COME SI PREPARA?
ingredienti
  • senza glutine
  • senza frutta secca
  • senza latte
  • senza uova
  • 10 gamberi rossi di Mazara del Vallo (taglio grande)
  • 500 g di baccalà Gadus Morhua islandese
  • 50 ml di olio extravergine di olive taggiasche della Riviera Ligure
  • 20 foglie di basilico genovese
  • 300 g di pomodori datterini gialli e rossi siciliani di Vittoria Igp
  • pepe verde vanigliato del Borneo
  • peperoncino fresco
  • menta bergamina
  • timo limonato
  • basilico viola
  • ghiaccio
  • sale
preparazione
  1. Per preparare i gamberi rossi di Mazara del Vallo con tartare di baccalà realizzare delicatamente una tartare di baccalà a coltello con tocchetti abbastanza piccoli, irrorare con olio extravergine di oliva e aggiungere pepe verde, senza salare.
  2. Lavare i pomodori datterini con un filo d’acqua fredda e pulire i gamberi rossi, eliminando il carapace ma lasciando la testa e la coda. Provvedere a incidere il dorso dei gamberi per eliminare il filetto interno.
  3. Frullare poi i pomodori datterini al mixer con il ghiaccio, aggiungendo olio extravergine di oliva al basilico. Se non lo si trova già pronto: mettere in infusione le foglie di basilico genovese nell’olio extravergine di oliva per 24 ore a freddo; oppure in olio cottura, riempiendo di olio buono un barattolo di vetro con chiusura ermetica e facendo cuocere l’olio extravergine di oliva con le foglie di basilico, in forno, a 45 °C, per 2 ore, poggiando il contenitore su una teglia piena d’acqua. Dopo il raffreddamento filtrare.
  4. Unire sale, pepe vanigliato, olio extravergine di oliva e peperoncino fresco al gazpacho, continuando a mixare a freddo ottenendo una crema non eccessivamente densa (semi e buccia del pomodoro daranno sapore al gazpacho).
  5. All’interno di un piatto bowl creare un letto di gazpacho di pomodori datterini e adagiarvici la tartare di baccalà. Sovrapporre, uno incrociato con l’altro, i gamberi rossi lasciando al centro il baccalà e decorare i gamberi rossi di Mazara del Vallo con tartare di baccalà con menta bergamina, timo limonato e basilico viola. Buon appetito!
SCUOLA DI CUCINA

Impara passo dopo passo con i corsi tenuti dagli chef Saporie

PUNTI D'INTERESSE

Piccoli suggerimenti su dove assaporare l'arte

SCOPRIRE CON SAPORIE